sabato 27 agosto 2016

Terremoto, aiuti umanitari e sangue da Cori

Verrà consegnata domenica da una squadra della Protezione Civile di Cori e del Comando della Polizia Locale di Cori la prima raccolta sul territorio comunale di generi necessari nelle aree terremotate del centro Italia.

Il primo carico di donazioni pervenute in questi giorni al Comune di Cori è pronto a raggiungere Accumoli, epicentro del sisma che il 24 Agosto ha devastato l'Italia centrale. Verrà trasportato e consegnato nella giornata di domenica da una squadra formata dalla Protezione Civile di Cori e dal Comando della Polizia Locale di Cori.

Entrambi i corpi locali erano già stati in provincia di Rieti nelle primissime ore dopo la catastrofe, uniti alle migliaia di volontari provenienti da tutta la penisola per prestare i primi soccorsi ai terremotati e partecipare alle attività di ricerca e supporto nel pieno della fase di emergenza e al conseguente allestimento del campo base.

Fin da subito nel centro lepino è scattata la macchina della solidarietà. L'Assessorato alle Politiche Sociali e i Servizi Sociali hanno allestito il centro di raccolta nella sala consiliare del Municipio e nella Delegazione di Giulianello. In due giorni i cittadini hanno consegnato ai ragazzi del Servizio Civile un grosso quantitativo di generi secondo le necessità indicate direttamente sul posto.

Venerdì mattina la sezione Avis Cori ha raccolto 26 sacche di sangue, 9 da giovani alla prima donazione. Il sangue, confluito al Centro Trasfusionale dell'Avis Latina, verrà smistato laddove necessario attraverso il sistema regionale dei centri trasfusionali. 55 in tutto le persone in fila al punto prelievi: le altre 29 potranno donare venerdì prossimo, giacché di sangue c'è sempre bisogno, specie in estate.

D'altra parte i coresi non sono nuovi a simili gesti, sempre presenti nei più devastanti terremoti degli ultimi 50 anni. Da Belice (1968) all'Emilia Romagna (2012), passando per il Friuli (1976), l'Irpinia (1980), la Sicilia (1990), l'Umbria e le Marche (1997), il Molise (2002) e l'Abruzzo (2009). Da Cori sono partiti ogni volta rifornimenti materiali e umani che hanno contribuito alla ricostruzione.

Altre iniziative sono tutt'ora in corso sul territorio. I punti di raccolta sono operativi presso le sedi degli Sbandieratori Leone Rampante e della Federcaccia Cori. Secondo le ultime indicazioni c'è particolare bisogno di indumenti intimi, di varie taglie, soprattutto medio grandi per uomini, donne e bambini di ambo i sessi. Ovviamente nuovi, per comprensibili ragioni di igiene.

Marco Castaldi

Addetto Stampa & OLMR

venerdì 26 agosto 2016

Mirada de tango " Mirandola buskers " - 29 agosto ore 21.00 a Mirandola

Monday, 29 August, 21:00

Mirada de tango " Mirandola buskers "

Mirandola Buskers 
Protagonista della serata dalle ore 21:00 il quartetto Mirada de Tango che eseguirà un repertorio specifico per quartetto, esempio del nuevo tango inaugurato dal compositore argentino, che esprime meravigliosamente la dimensione originale e innovativa conferita al tango da Piazzolla, attraverso influenze jazz e molteplici contaminazioni e sperimentazioni musicali.

Point of View. Tracce dell’essere tra natura e architettura

Lo spazio Made4Art di Milano inaugura la nuova stagione espositiva con Point of View. Tracce dell'essere tra natura e architettura, progetto speciale dedicato alla fotografia con opere degli artisti e fotografi Guido Alimento, Paolo Bongianino, Roberto Grillo e Diego Pedemonte.

Il passaggio dell'uomo lascia impronte, talvolta indelebili ed evidentissime, altre volte impercettibili, nell'ambiente naturale o nelle architetture dove vive o ha vissuto, tracce che si sedimentano nel corso del tempo creando stratificazioni di un'identità individuale e collettiva che ha molto da raccontare e che molto parla di tutti noi. Lo sguardo e l'obiettivo fotografico dell'artista colgono dettagli e significati, istanti e sfumature, regalandoci un ritratto di noi e dell'Altro vivido e carico di bellezza. Seguendo il percorso iniziato con la mostra fotografica Human Traces, tenutasi tra maggio e giugno 2016 presso la sede di Made4Art, i curatori Elena Amodeo e Vittorio Schieroni hanno selezionato per il presente progetto gli artisti più vicini al tema, sulla base della loro sensibilità e delle specificità artistiche e tecniche.

Le antiche rovine di Pompei, con la loro vita remota e bruscamente interrotta, ritratte con abilità e poesia da Guido Alimento vengono così a trovarsi accanto alla memoria recente e ricca di presenza umana nelle opere di Paolo Bongianino, dove i luoghi della natura avvertono il respiro ancora caldo dell'uomo; le figure sfumate, volutamente prive di contorni definiti e con una particolare tensione all'astrazione, che contraddistinguono gli scatti di Roberto Grillo si accostano invece, in un inaspettato incontro, alle linee e alle geometrie ritratte da Diego Pedemonte, che fa della meditazione, della solitudine e della riflessione elementi costanti che caratterizzano tutta la sua produzione artistica. Il risultato è un allestimento ricco di richiami e contrasti, armonie e contrapposizioni, prospettive diverse sullo stesso tema come differenti sono i nostri punti di vista sulla vita e sulla nostra storia.

Point of View, secondo special art project di Made4Art dedicato alla fotografia, con data di inaugurazione martedì 6 settembre 2016, rimarrà aperto al pubblico fino al 19 dello stesso mese; un evento M4E-MADE4EXPO.

Point of View. Tracce dell'essere tra natura e architettura
Guido Alimento, Paolo Bongianino, Roberto Grillo, Diego Pedemonte
Made4Art special photo project

6 - 19 settembre 2016
Inaugurazione martedì 6 settembre, ore 18.30
Lunedì ore 16 - 19, martedì - venerdì ore 10 - 13 / 16 - 19

M4A-MADE4ART
Spazio, comunicazione e servizi per l'arte e la cultura
di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo
Via Voghera 14 - ingresso da Via Cerano, 20144 Milano
www.made4art.it, info@made4art.it, t. +39.02.39813872


Gaetano Zoccatelli analisi del rapporto “Stato dell’Unione energetica 2015”

È stato presentato a Bruxelles lo scorso 18 novembre il rapporto "Stato dell'Unione energetica 2015", che analizza i progressi compiuti in questi primi nove mesi dal piano europeo varato a febbraio, identifica le principali aree di intervento per il 2016 e, soprattutto, definisce un pacchetto di strategie da adottare per realizzare un'Unione dell'energia resiliente coniugata a una politica per il clima lungimirante. Il punto di Global Power, azienda presieduta da Gaetano Zoccatelli e fornitore leader di aziende, Enti e Amministrazioni Pubbliche italiane

Sono state proposte le Linee Guida per i Piani energia-clima al 2030 che gli Stati membri dovranno mettere a punto entro il 2017 e rendere operativi prima del 2020, una metodologia per monitorare i progressi verso il raggiungimento degli obiettivi dell'Unione energetica e le Linee Guida per il rafforzamento della cooperazione con i Paesi vicini.

Sul fronte dell'efficienza energetica, la comunicazione contiene una proiezione sul raggiungimento del target del 20% al 2020, che non sarà ottenuto senza ulteriori sforzi (ci si fermerà al 17,6% se non si introdurranno misure aggiuntive). La Commissione cercherà di stimolare gli investimenti nell'efficienza, che dovranno quintuplicare al fine di raggiungere una diminuzione dei consumi del 27% al 2030, proponendo tra l'altro un sistema di aggregazione dei piccoli progetti.

Nel 2016 sono previste numerose iniziative anche per l'integrazione del mercato: sarà presentata una comunicazione sulle misure necessarie al raggiungimento dell'obiettivo del 15% di interconnessioni elettriche al 2030 e la Commissione si adopererà per far rispettare le regole della concorrenza, soprattutto per eliminare le restrizioni territoriali contenute nei contratti e la ripartizione artificiale dei mercati.

Per la difesa di consumatori (sia domestici che industriali), Bruxelles pubblicherà nel 2016 un rapporto sui prezzi e i costi dell'energia, che mostrerà chiaramente il peso di tasse, accise e sussidi.

Venendo alla decarbonizzazione dell'economia, nella prima metà del 2016 saranno proposte una serie di azioni per centrare il target di riduzione delle emissioni dei settori non-Ets del 30% rispetto al 2005, mentre per il settore trasporti arriverà una comunicazione contenente interventi ad hoc (soprattutto per il trasporto su strada) seguite da proposte per nuovi standard per le emissione di CO2 delle automobili, per il monitoraggio dei veicoli pesanti e per il settore aereo.

Il rapporto sullo stato dell'Unione energetica è accompagnato da 28 schede che valutano lo scenario per ogni Stato membro. La fotografia dell'Italia è quella di un paese dove l'energia costa più della media europea, mentre la percentuale di impiegati nel settore energetico è inferiore rispetto agli altri Stati, e l'interconnessione va implementata. Rispetto ai dati del 1995, petrolio e prodotti petroliferi sono scesi dal 58% al 37% del consumo interno lordo di energia, mentre la quota di combustibili solidi e di energie rinnovabili è cresciuta. Anche il gas è in ascesa, dal 28 al 36% del mix energetico contro il 23% dell'Unione europea. In merito al taglio delle emissioni, il nostro Paese è considerato sulla buona strada per raggiungere i traguardi fissati per il 2020.

FONTEGlobal Power

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota