lunedì 29 maggio 2017

Qualora il genitore non affidatario non eserciti il suo “diritto-dovere” di visita del figlio, commette reato!

Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

Qualora il genitore non affidatario non eserciti il suo "diritto-dovere" di visita del figlio, commette reato!

La visita del genitore non affidatario è intesa non solo come un diritto, ma anche come un dovere direttamente discendente dalla qualità di genitore e dagli obblighi di solidarietà che sorgono all'interno della famiglia e che non vengono meno in caso di separazione o divorzio.

Conseguentemente, la condotta del genitore assente, che si disinteressi del rapporto con i figli, e non esercita il diritto-dovere di visita nei loro confronti, può configurare reato di "violazione degli obblighi di assistenza familiare" ( Art. 570 cod. pen.).

E' orientamento pressoché costante della giurisprudenza che il rifiuto di intrattenere qualunque rapporto con i figli, anche quando questi hanno raggiunto la maggiore età, determina la violazione dei doveri costituzionali propri di ogni genitore e può integrare reato. ( in tal senso , vedasi Cass. sent. n. 30151/2007). Tutto ciò a prescindere dal fatto che il figlio abbia subito o meno danni biologici a causa dell'assenza del genitore (per es. disturbi psico-fisici).

Tale ultima circostanza può semmai rilevare in materia civilistica per ottenere il risarcimento, tanto più elevato quanto più è prolungato l'assenteismo del genitore, l'effetto sulla salute psico-fisica del figlio (specie se minorenne) e l'intensità del dolo del genitore.

In sintesi, il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare non riguarda soltanto l'assistenza materiale ed economica ma anche quella morale e affettiva ( Trib. Di Venezia, sent. del 30.04.2004)  nei confronti dei figli, per i quali è importante condividere il percorso di crescita personale anche con il genitore con cui non convivono.

Pertanto, disinteressarsi dei figli può integrare ,allora, un reato perché l'assistenza richiesta dalla legge consiste anche nell'adempimento del dovere di visita, frequentazione, cura e partecipazione alla loro crescita.

Il genitore non affidatario "assenteista" non potrebbe giustificarsi neppure affermando che i suoi incontri col figlio siano stati ostacolati dall'altro genitore in quanto ciò non basta ad esonerarlo dagli obblighi di assistenza morale e affettiva ( vedasi sul punto C. App. di Caltanissetta sent. del 10.10.2005).

Per concludere, va evidenziato che il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare è punito a titolo di "dolo generico" consistente nella rappresentazione e volontà di sottrarsi agli obblighi di genitore senza alcun giustificato motivo!

Foggia, 29 maggio 2017                                avv. Eugenio Gargiulo

 

RAI Giro d’Italia, l'edizione numero cento è stato un successo straordinario

Due milioni di media quotidiana, quasi 29 milioni di italiani entrati in contatto con le emozioni della corsa: il Giro d'Italia edizione numero cento è stato un successo straordinario rivelandosi come un'altra scommessa vinta per Rai.

La messa in onda su Rai2, con trasmissioni ad hoc come "La grande corsa" e "Viaggio nell'Italia del Giro" (realizzata in collaborazione con Rai Cultura) si è rivelata una scelta vincente, al pari dell'impegno a declinare il racconto in Radio, con RaiRadio1 impegnata ogni giorno nella cronaca e RaiRadio2 canale ufficiale dell'intrattenimento, ma anche sul web e sui social, utilizzando quindi tutte le piattaforme disponibili di una media company. 

I numeri sono eloquenti: l'ascolto medio dell'ultima ora di ogni tappa, il "Giro all'arrivo", ha superato i 2 milioni (2milioni e 30mila spettatori, con uno share medio del 18,2%). Il picco di ascolto più alto ha sfiorato invece i 4 milioni, registrato ieri in occasione dell'ultima appassionante frazione, la cronometro decisiva di Milano: alle 17.30 di ieri, mentre l'olandese Tom Dumoulin festeggiava la conquista della maglia rosa, erano 3 milioni e 844mila i telespettatori sintonizzati su Rai2 (share del 31%). La tappa più seguita dell'intero Giro è stata quella di sabato 27 maggio, la Pordenone-Asiago, con 3 milioni e 302mila spettatori di media e il 27,4% di share. "Nessuna storia vale se non la si sa anche raccontare – ha dichiarato il direttore di Raisport, Gabriele Romagnoli – Questo è stato un Giro intenso, la sfida Rai era declinarlo in tutte le forme possibili: intrattenimento, cronaca, analisi, cultura. 

Credo sia stata vinta: i numeri dello share sono matematica, la passione non si calcola".  E a proposito di passione, sono state 28milioni e 596mila le persone che, per almeno un minuto, in tutti i 21 giorni di gara si sono sintonizzati su Rai2 o su Raisport + HD per seguire la corsa rosa con un incremento di quasi 6 milioni rispetto alla scorsa edizione: in pratica metà degli italiani sono entrati in contatto con il Giro. Straordinario, infine, anche il risultato ottenuto sui social: il 100° Giro d'Italia ha visto un'offerta digital senza precedenti, su una competizione ciclistica, in diretta e on-demand, interamente fruibile sul sito speciale http://www.rai.it/giroditalia/e sui social. Una vera e propria volata di gruppo, che ha visto "pedalare" insieme gli account di Rai2, RaiSport, RaiStoria, Rai Radio1 e Rai Radio2, le voci ufficiali del Giro. 

Sui social, il gruppo di lavoro di #RaiGiro100 ha realizzato un racconto a 360°, tappa dopo tappa, con 645 minuti di Facebook Live prodotti sul campo, 336 video dedicati, quasi 1000 tweet con foto e gif, raggiungendo così su Facebook oltre 9 milioni di utenti, 25.8 milioni di impressions e oltre 2 milioni di visualizzazioni solo per i video. Su Twitter sono stati sfiorati i 4 milioni di visualizzazioni dei contenuti postati, mentre le interazioni totali, tra Facebook e Twitter, sono state quasi due milioni. Un racconto che, per la prima volta, ha accompagnato tutti, nessun utente escluso, alla conquista della maglia rosa numero 100.


Fonte:   RAI

Edatanet: la Società che con la sua operazione ePunto ti premia facendo shopping

EDATANET: LA SOCIETA' DI INFORMATION TECHNOLOGY E MARKETING CHE HA PERSONALIZZATO  IN MODO INNOVATIVO, EASY E TECOLOGICAMENTE AVANZATO L'INTERAZIONE FORNITORE-CONSUMATORE

Niente più numeri e anonimi fruitori di servizi, l'epoca del mero rapporto commerciale basato su esclusive logiche di profitto tra venditore e cliente sta tramontando, a favore di un più nobile, coinvolgente ed emozionale modo di intendere il rapporto fornitore-consumatore, che la corposa macchina organizzativa della squadra Edatanet sta attuando, per elevare e rendere più familiare il business di un'attività commerciale all'avanguardia.

"Un business deve essere coinvolgente, deve essere divertente e deve esercitare il tuo istinto creativo"  –  Richard Branson.

Questo l'assioma che guida il modus operandi di Edatanet, che conferisce alla creatività un valore determinante, in quanto, finemente gestita, prelude al successo di una comunicazione originale che cammina un passo avanti agli altri. Edatanet convoglia le proprie energie verso un obiettivo in cui crede profondamente, far uscire il cliente dall'anonimato, facendolo sentire parte integrante dell'attività commerciale in cui ha scelto di entrare e così,  dare origine ad un naturale processo di fidelizzazione.

Nel mare magnum delle proposte di beni e servizi che addensano il mercato attuale, Edatanet mira all'incremento delle vendite degli esercizi commerciali convenzionati con l'operazione che propone, modulando in modo intelligente, acuto e creativo l'impiego di supporti di marketing convenzionale e non convenzionale, che oggi costituisce il leitmotiv dell'edificazione di una visual identity completa, attraente, impattante e potente: Web, Social media, App, Marketing one to one, Pubblicità Radiofonica e Cartellonistica e Stampa, di cui comunque Edatanet calibra l'utilizzo, con un occhio molto accorto alla salvaguardia delle foreste ed a un consumo del legno ecosostenibile. La potenza combinata di tutti questi strumenti comunicativi è a disposizione di ogni tipologia di business, con completa adattabilità alle specifiche esigenze richieste, per garantire il massimo rendimento rispetto agli obiettivi fissati, pattuendo un giusto rapporto qualità – prezzo.

L'obiettivo principale della Società Edatanet, fautrice dell'iniziativa ePunto, è quello di fornire strategie sempre più innovative, easy e tecnologicamente avanzate, per affrontare un mercato in continua espansione ed emancipazione, in cui i consumatori, i fruitori finali sono sempre più vigili ed esigenti rispetto ai prodotti ed ai servizi erogati, e pertanto valorizzare l'attività commerciale associata, consentendole di distinguersi ed eccellere nella vastità degli innumerevoli competitors.

ePunto é l'innovativa operazione a premi che abbina alla tradizionale e benvoluta raccolta punti,  il favoloso Concorso eVinci ed il vantaggioso Concorso eCoupon, attivabili in cruciali periodi dell'anno per incentivare la spesa media degli utenti.

Ai concorsi eVinci ed eCoupon contemplati all'interno dell'articolata proposta ePunto, si partecipa effettuando una spesa minima di € 8.00, grazie alla quale, il cliente direttamente nello store, parteciperà ad un'istantanea estrazione di una vasta gamma di invitanti premi e di buoni spesa applicati su determinati acquisti, che saranno reperibili prontamente presso l'esercizio commerciale convenzionato, così da vedersi consegnare  immediatamente  il premio appena vinto, nelle proprie mani.

La Mission in cui i professionisti di Edatanet, investono, animati da audacia, determinazione, pervasività e ambizione, è emozionare i propri clienti: esercizi commerciali convenzionati ed utenti iscritti all'operazione ePunto, ed accrescere il loro livello di soddisfazione, con servizi e prodotti scelti e confezionati meticolosamente e con passione, come quelli che scrupolosamente selezionati, hanno assortito la ricca collezione proposta sul neocatalogo ePunto, il quale pagina dopo pagina, catalizza l'attenzione ed accresce la curiosità di scoprire gli appetitosi ed originali articoli susseguenti.

E' possibile reperire tutte le informazioni utili, relative all'operazione ePunto sulle piattaforme digitali: www.epunto.it e la App ePunto, in cui l'utente viene coinvolto in prima persona, ed è agevolato da una moltitudine di funzioni quali: consultazione del catalogo ePunto sempre aggiornato, inoltro delle richieste premio, istantaneamente elaborate e prese in carico dal sistema ePunto, il quale in tempi molto contenuti provvede alla consegna del prodotto prescelto; georeferenziazione degli stores associati, grazie alla quale egli potrà conoscere in tempo reale gli esercizi localizzati intorno a lui, e potrà essere guidato live nell'esercizio prescelto direttamente con il navigatore preferito; aggiornamento e notifica di offerte e volantini degli esercizi associati tramite Push o SMS; presentazione dettagliata di ogni esercizio, attraverso una diversificata proposta di supporti multimediali: fotogallery aggiornata corredata anche di foto panoramiche esterne ed interne all'esercizio, mini-sito Web o link diretto al sito-web dell'attività.


Dott. ssa Simona Palermo
Ufficio Stampa Società Edatanet s.r.l.s.
Tel: 0984 939394 
Mail: info@edatanet.it

 

CORTEX “BBLUES” È IL NUOVO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “MI SENTO INDIE”



Con la partecipazione del cantautore Bianco (nei cori) e di Riccardo Parravicini (nel mixaggio), il musicista triestino presenta un brano provocatorio in chiave blues.


Bblues è un gioco di parole una visione dei vizi, costumi ed usanze degli italiani all'italiana interpretati da Cortex in chiave blues.



"Mi sento indie" è l'ultimo lavoro in studio di Cortex registrato a Trieste con l'aiuto di Abba-Zabba e mixato a Torino presso M.a.m. studio da Riccardo Parravicini. Nel disco, dove tutti gli strumenti sono suonati dallo stesso cantautore, si evidenzia un interessante featuring con Alberto Bianco che sbuca come ospite nella prima canzone del disco.



ETICHETTA: IRAMRECORDS E RADIOCOOP



BIO


Il progetto CORTEX nasce nel 2007 con l'uscita del primo disco omonimo per l'etichettaudinese Arab Sheep. Nel 2008, suonando al Piper di Roma, alla finale del Tour Music

Fest, viene notato da MOGOL che lo premia per i testi, assegnandogli una borsa di studio al C.E.T. Nel 2010 - 2011 si dedica ad auto-produzioni sul web e a suonare dal vivo. Nel 2013 esce Cinico Romantico per Maninalto! Records di Milano, viene definito cantatore blues Lo-Fi ottenendo buone critiche dalla stampa dal web e dalle radio, ad ottobre 2013 viene scelto come artista della settimana da MTV New Generation.

Nel 2014 apre i concerti di Tonino Carotone e suona all'After party del concerto di Manu Chao. A Settembre riceve il premio Superstage al Mei di Faenza come miglior artista emergente dell'anno. Nel 2015 registra il suo terzo album che viene scelto assieme agli elaborati di altri 10 artisti italiani da IRMA Records, in collaborazione con Radio COOP, per far parte della collana "mi sento indie" distribuita in tutta Italia in esclusiva per le librerie Coop. L'album esce ad aprile 2016. Nel 2016 è impegnato in più di 50 live in tutta Italia; a Giugno viene premiato come artista emergente dell'anno in occasione dell'anteprima della festa della musica tenutasi a Mantova e riceve nuovamente una borsa di studio da parte di MOGOL. Vince il premio miglior cover al "Premio Bruno Lauzi Anacapri" per il pezzo il Poeta, alla finale canta con Ron, Fasano e tutti gli ospiti della serata Johnny il Bassotto di Bruno Lauzi. A Settembre apre il concerto di Daniele Silvestri al nuovo MEI 2016. A Novembre vieni invitato da Radio ohm ed il comune di Trino Vc al teatro comunale per tenere un concerto di ludo musica con i bambini. A Febbraio 2017 frequenta il C.E.T. di MOGOL specializzandosi ulteriormente nel campo della composizione.




CONTATTI & SOCIAL:

Sito: www.cortex-music.com

Facebook: www.facebook.com/Cortex-482564491754748/

Youtube: www.youtube.com/user/enricocortex

Soundcloud: soundcloud.com/enricocortex


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota