venerdì 19 maggio 2017

Gianni Baggi in mostra a Milano

Gianni Otr Baggi. The Mirror - a cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo 

M4A-MADE4ART presenta a Milano una personale di Gianni Otr. Baggi:

"Gli scatti di Gianni Otr Baggi, frutto di un'autoanalisi rigorosa, scompongono la realtà circostante creando un linguaggio personale, che tramite l'illusione ottica conduce all'astrazione. Lo specchio accentua, modifica, altera la nostra percezione con risultati inaspettati: allo stesso modo le opere di Gianni Otr Baggi prendono come spunto il mondo che ci circonda per condurci nella dimensione interiore dell'artista, invitandoci allo stesso tempo a intraprendere un percorso di scoperta all'interno di noi stessi".

M4A-MADE4ART | Spazio, comunicazione e servizi per l'arte e la cultura
Via Voghera 14, 20144 Milano

17 - 29 maggio 2017
Inaugurazione mercoledì 17 maggio, ore 18.30
Lunedì ore 15 - 19, martedì - venerdì ore 10 - 13 / 15 - 19
www.made4art.it, info@made4art.it, t. +39.02.39813872

Il disturbo depressivo è una delle patologie oggi più diffuse.


Il disturbo depressivo è una delle patologie oggi più diffuse. L'Organizzazione Mondiale della Sanità calcola che circa una persona su due manifesti almeno una volta questa patologia nel corso della vita. Il disturbo depressivo viene considerato come un particolare stato timico caratterizzato da facilità al pianto, irritabilità, tendenza a rimuginare, ansia, fobie, ruminazione ossessiva, preoccupazione incessante per la salute fisica e lamentele di dolori. 

La persona che presenta un disturbo depressivo, tendenzialmente fatica a prendersi cura della sua igiene e del suo aspetto, tende ad estraniarsi quando si trova in famiglia o con i propri amici e tende a partecipare meno alle attività quotidiane che in precedenza faceva con piacere. La depressione sembra manifestarsi in misura molto maggiore nelle donne rispetto che negli uomini, anche se non è ancora ben chiaro quali siano le cause di questa disomogeneità nella comparsa di tale patologia. Il disturbo depressivo può essere accompagnato da lamentosità, ricerca costante di attenzione e comprensione o, al contrario, da chiusura alla comunicazione, irritabilità, intolleranza per i normali difetti o sbagli, non solo propri ma anche altrui. 

Chi è depresso, soprattutto se giovane, può far ricorso anche ad alcool o a droghe, così come a farmaci, per cercare di alleviare la sua sofferenza, che invece, a lungo termine peggiora. Il suicidio è uno dei risvolti più drammatici del disturbo depressivo, e potremmo definire questo ultimo disperato gesto come la massima forma di sfogo dell'aggressività (emozione comune in chi ha un umore basso) rivolta contro se stessi. 

Il disturbo depressivo generalmente ha effetti negativi anche sulle persone che vivono accanto alla persona che ne soffre, aumentando lo stress percepito sia per il soggetto che appunto per queste stesse persone. In genere sintomi e patologie definibili come psicosomatiche quali dermatiti, acne, psoriasi, ulcere e coliti trovano sempre maggiore correlazione con la comparsa di disturbi depressivi. 

E' importante pensare che dalla depressione si può guarire se aiutati, e che il mondo presenta molti più colori del bianco e del nero. La sofferenza e la tristezza, se presi ed affrontati nel giusto modo, possono essere considerati come degli step non piacevoli ma comunque necessari per crescere, inevitabili quindi, per lo sviluppo personale o per il percorso di crescita individuale di ciascuno di noi. Oggi si sottolinea come sia difficile distinguere nella pratica un disturbo depressivo da un abbassamento dell'umore che i clinici definiscono come "non patologico". Aspetto cardine è il fatto che la sofferenza emotiva, etichettabile o meno che sia, patologica o non patologica, vada accettata e, parallelamente, contrastata e combattuta. Il passo più difficile è chiedere aiuto, ma rappresenta anche il passo più importante… 

Lo psicologo rappresenta una tra le figure di aiuto principali in questi casi (insieme a psichiatri e psicoterapeuti) e il loro compito è aiutare le persone che si rivolgono nel percorso di cambiamento (e, perché no, di guarigione) e rinascita, indipendentemente da diagnosi o manuali. Camus diceva: "Nel bel mezzo dell'inverno dentro me ho infine imparato che vi era un'invincibile estate".

Per approfondire l'argomento, è possibile visitare il sito della Dottoressa Tania Braga, al link https//www.taniabraga.it

Comunicato stampa

Vi segnaliamo gli Eventi che stiamo organizzando e vi chiediamo gentilmente la diffusione della seguente informativa laddove lo riteniate possibile farlo.

Cogliamo l'occasione per inviarvi i nostri più distinti saluti.


1) Cena con delitto

Una Confraternita di amici e letterati si incontra nella villa del loro Gran Maestro. Alla cena partecipa anche un noto investigatore e dipanatore di crimini e misteri: Charlie Chan. Qualcuno nella notte morirà e un assassino spera di farla franca. Ci riuscirà? Dipenderà anche da te. Vieni a gustarti un'ottima cena e uno spettacolo insolito da Events a Saluzzo il sabato sera del 27 maggio 2017.
Tanti i sospettati, tanti i depistaggi. Charlie Chan suggerirà gli indizi di cui tener conto fino all'epilogo finale. I migliori 3 investigatori tra gli intervenuti riceveranno un grazioso attestato. La cena dà diritto oltre allo Spettacolo anche ad un gradevole libro edito. La prenotazione è obbligatoria.
Saluzzo Murder Party nel Ristorante Events a Saluzzo (Cn), Happyness & Ceremony, Strada Statale Saluzzo/Pinerolo 589, 12037 Saluzzo (CN), tel. 0175 290563 cell. 389 4856069 indirizzo email: info@eventsaluzzo.it sito http://www.eventsaluzzo.it

https://hogwordsblog.wordpress.com/2017/03/24/cena-in-giallo/

2) Cena con delitto


Charlie Chan è un noto detective americano di origine cino-hawaiana che giunge in Italia nell'anno che precede lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, il 1939. Ad accoglierlo fraternamente è il suo caro amico Albert Castagners, un italo francese che è Presidente di una Confraternita denominata La penna d'oro. Qualcuno ha tentato più volte di ucciderlo e lo scopo del buon vecchio Charlie è quello di evitare che ciò accada e scoprire l'identità del misterioso assassino.
Potrà riuscirci solo col tuo aiuto. Vieni a gustarti un'ottima cena e uno spettacolo insolito da Terrae Miscellanea a Pinerolo in Piazza Barbieri 15 il 26 di maggio alle ore 20,00.
Tanti i sospettati, tanti i depistaggi. Charlie Chan suggerirà gli indizi di cui tener conto fino all'epilogo finale. I migliori 3 investigatori tra gli intervenuti riceveranno un grazioso attestato. La cena dà diritto oltre allo Spettacolo anche ad un gradevole libro edito. La prenotazione è obbligatoria.
Terrae Miscellanea in collaborazione con il Mondadori Store, lo trovi a Pinerolo in Piazza Barbieri 15. Per info e prenotazioni tel. 0121322506 sito http://www.terraemiscellanea.it/

https://hogwordsblog.wordpress.com/2017/05/17/cena-con-delitto/


3) Concorso Letterario Nazionale

Premio Nazionale di Arti Letterarie Metropoli di Torino - XIV Edizione - Anno 2017 -

Sezioni
Il concorso si articola in 4 sezioni: 
- Poesia singola inedita 
- Poesia silloge edita (Volume di Poesie)
- Prosa edita (Romanzo, racconto)
- Prosa inedita(Racconto)
- Sezione speciale Saggio (edito ed inedito) - solo menzioni

Chi
Possono partecipare al concorso autori italiani e stranieri con elaborati in lingua italiana a tema libero

Dove
Le opere partecipanti dovranno essere inviate alla segreteria del premio presso il Centro Culturale Arte Città Amica di Via Rubiana, 15 di Torino.
Modalita' di spedizione:
- Spedizione postale, in unica busta regolarmente affrancata e indirizzata al Centro Culturale Arte Città Amica di Via Rubiana, 15 - Torino. 
Ogni opera deve essere inviata in quattro copie di cui una con i dati dell'autore (nome, cognome, indirizzo, numero telefonico, eventuale indirizzo e-mail, sezione di partecipazione). 
In caso di partecipazione a più sezioni è possibile effettuare la spedizione cumulativamente, in unica busta, indicando con chiarezza a quale sezione ogni opera viene associata. 
− Spedizione elettronica, con unica mail all'indirizzo lett2017@artecittaamica.it , a cui va allegato un file in uno dei formati, doc; docx; rtf; txt, contenenti le opere, in unica copia, unitamente ai dati dell'autore. 
La duplicazione sarà a cura della Segreteria, che renderà anonime le copie per la Giuria. 
In caso di partecipazione a più sezioni è possibile effettuare la spedizione cumulativamente, inserire tutte le opere nello stesso file, indicando con chiarezza a quale sezione ognuna viene associata. 
NB: Anche spedendo il cartaceo è gradito comunque il file di testo per facilitazioni tipografiche.

Entro
Entro e non oltre il 31 maggio2017.
Allegare copia del bollettino di pagamento.

Premiazione
La premiazione avverrà sabato 28 ottobre 2017 dalle ore 16,00 presso la GAM di Torino.
I risultati verranno pubblicati sul sito web: www.artecittaamica.it
a conclusione della cerimonia di premiazione.

Ritiro
Gli elaborati partecipanti al premio non saranno restituiti.

Note/Info
Le opere vincitrici, con 30 racconti e 50 poesie, saranno inserite nel catalogo del premio. L'Antologia sarà consultabile e scaricabile gratuitamente dopo la cerimonia di premiazione dal sito di Arte Città Amica dalla sezione concorsi mentre la versione cartacea sarà disponibile, in un limitato numero di copie, durante la premiazione. (priorita' alle prenotazioni)
Al momento dell'iscrizione si può anche prenotare l'antologia aggiungendo all'importo versato 8 € per copia prenotata.
La Proprietà artistica e letteraria resteranno comunque dell'Autore. 
Tutti i partecipanti al concorso saranno avvisati con e-mail o telefono per il ritiro dell'attestato di partecipazione.
Per ulteriori informazioni ricordiamo il tel.: 011.771.74.71
lett2017@artecittaamica.it

http://www.artecittaamica.it
Centro Artistico Culturale
Via Rubiana 15, 10139 Torino
tel. 011 7717471 - 011 7768845
mail: info@artecittaamica.it


4) Le amiche del ventaglio: esce l'ebook

Editore: Hogwords
Anno edizione: 2017
Pagine: 212 p. , Brossura
ISBN: 9788897032588 (cartaceo) 9788897032601 (ebook)

Che succede alle donne in menopausa? Un sacco di brutte cose! Al loro corpo e al loro umore. Ma questo non impedirà alle sei protagoniste del romanzo e fondatrici del "Fan Club" – Irene, Adriana, Elisabetta, Rossana, Emily e Ghita (quest'ultima più giovane delle altre cinque) – di affrontare i problemi posti dalla menopausa e dalla vita in generale in maniera positiva. Insieme riusciranno a superare tradimenti, lutti, malattie e paturnie varie e a ritrovare intatto l'entusiasmo per la vita e le sue sorprese. Di tutto questo le amiche parlano spesso a tavola in magnifiche cene e piatti gustosi dei quali vengono spesso svelate le ricette.

Così, nell'arco di un anno (scolastico), Irene riuscirà a scrivere finalmente il romanzo che ha sempre sognato di scrivere facendo del romanzo stesso una sorta di "meta romanzo"; Emy riuscirà a trovare l'amore; Adriana si farà un amante e supererà infine la propria crisi coniugale; Rossana si farà una ragione della sua singletudine; Elisabetta supererà il forte dolore per il tradimento del marito e ricostruirà il rapporto con lui su nuove basi, Ghita scomparirà ma riapparirà dopo le investigazioni quasi poliziesche delle altre amiche e risolverà infine anche i suoi problemi con una bella novità, in sovrappiù!

Ma non manca nemmeno una voce giovane: è quella della figlia ventenne di Irene, Laura. Leggendo di nascosto il romanzo che la madre va man mano scrivendo, (tutto il libro è, infatti, come si diceva sopra, quasi un META ROMANZO) Laura si "attacca" alle pagine scritte dalla madre per fare la "tara" a tutto quello che va scoprendo e per raccontare le proprie vicende personali e amorose. E' arrivato per lei il momento di abbandonare il nido familiare e andare a convivere col suo benamato Luca o sarebbe più opportuno farsi prima un'esperienza di vita totalmente autonoma? Anche per lei arriverà una soluzione che le consentirà di riflettere meglio e prendere tempo: uno stage lavorativo all'estero che la metterà nella condizione di rendersi gradualmente autonoma dalla famiglia di origine e le farà capire se, al ritorno in Italia, sarà pronta per andare a vivere con Luca.


HOGWORDS di Tomatis Pier Giorgio
Casa Editrice, Libreria, Comunicazione e Organizzazione di Eventi
Via dell'Isolantite 13
10064 Pinerolo (To)
0121212454 – 3774067502

Skype: lagazzettadihogwords
https://pgt2011.wixsite.com/hogwords

Il contenuto di questa e-mail è rivolto esclusivamente alle persone che utilizzano normalmente l'indirizzo di posta elettronica presso cui la presente è stata spedita e può contenere informazioni riservate o coperte da segreto. Sono vietati la riproduzione, la comunicazione (inoltro) e la diffusione di questa e-mail .Se avete ricevuto la presente e-mail per errore o comunque non ne siete il destinatario vi invitiamo cortesemente a contattarci immediatamente per e-mail cancellando la mail originale.

Comunicato stampa

Vi segnaliamo gli Eventi che stiamo organizzando e vi chiediamo gentilmente la diffusione della seguente informativa laddove lo riteniate possibile farlo.

Cogliamo l'occasione per inviarvi i nostri più distinti saluti.


1) Cena con delitto

Una Confraternita di amici e letterati si incontra nella villa del loro Gran Maestro. Alla cena partecipa anche un noto investigatore e dipanatore di crimini e misteri: Charlie Chan. Qualcuno nella notte morirà e un assassino spera di farla franca. Ci riuscirà? Dipenderà anche da te. Vieni a gustarti un'ottima cena e uno spettacolo insolito da Events a Saluzzo il sabato sera del 27 maggio 2017.
Tanti i sospettati, tanti i depistaggi. Charlie Chan suggerirà gli indizi di cui tener conto fino all'epilogo finale. I migliori 3 investigatori tra gli intervenuti riceveranno un grazioso attestato. La cena dà diritto oltre allo Spettacolo anche ad un gradevole libro edito. La prenotazione è obbligatoria.
Saluzzo Murder Party nel Ristorante Events a Saluzzo (Cn), Happyness & Ceremony, Strada Statale Saluzzo/Pinerolo 589, 12037 Saluzzo (CN), tel. 0175 290563 cell. 389 4856069 indirizzo email: info@eventsaluzzo.it sito http://www.eventsaluzzo.it

https://hogwordsblog.wordpress.com/2017/03/24/cena-in-giallo/

2) Cena con delitto


Charlie Chan è un noto detective americano di origine cino-hawaiana che giunge in Italia nell'anno che precede lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, il 1939. Ad accoglierlo fraternamente è il suo caro amico Albert Castagners, un italo francese che è Presidente di una Confraternita denominata La penna d'oro. Qualcuno ha tentato più volte di ucciderlo e lo scopo del buon vecchio Charlie è quello di evitare che ciò accada e scoprire l'identità del misterioso assassino.
Potrà riuscirci solo col tuo aiuto. Vieni a gustarti un'ottima cena e uno spettacolo insolito da Terrae Miscellanea a Pinerolo in Piazza Barbieri 15 il 26 di maggio alle ore 20,00.
Tanti i sospettati, tanti i depistaggi. Charlie Chan suggerirà gli indizi di cui tener conto fino all'epilogo finale. I migliori 3 investigatori tra gli intervenuti riceveranno un grazioso attestato. La cena dà diritto oltre allo Spettacolo anche ad un gradevole libro edito. La prenotazione è obbligatoria.
Terrae Miscellanea in collaborazione con il Mondadori Store, lo trovi a Pinerolo in Piazza Barbieri 15. Per info e prenotazioni tel. 0121322506 sito http://www.terraemiscellanea.it/

https://hogwordsblog.wordpress.com/2017/05/17/cena-con-delitto/


3) Concorso Letterario Nazionale

Premio Nazionale di Arti Letterarie Metropoli di Torino - XIV Edizione - Anno 2017 -

Sezioni
Il concorso si articola in 4 sezioni: 
- Poesia singola inedita 
- Poesia silloge edita (Volume di Poesie)
- Prosa edita (Romanzo, racconto)
- Prosa inedita(Racconto)
- Sezione speciale Saggio (edito ed inedito) - solo menzioni

Chi
Possono partecipare al concorso autori italiani e stranieri con elaborati in lingua italiana a tema libero

Dove
Le opere partecipanti dovranno essere inviate alla segreteria del premio presso il Centro Culturale Arte Città Amica di Via Rubiana, 15 di Torino.
Modalita' di spedizione:
- Spedizione postale, in unica busta regolarmente affrancata e indirizzata al Centro Culturale Arte Città Amica di Via Rubiana, 15 - Torino. 
Ogni opera deve essere inviata in quattro copie di cui una con i dati dell'autore (nome, cognome, indirizzo, numero telefonico, eventuale indirizzo e-mail, sezione di partecipazione). 
In caso di partecipazione a più sezioni è possibile effettuare la spedizione cumulativamente, in unica busta, indicando con chiarezza a quale sezione ogni opera viene associata. 
− Spedizione elettronica, con unica mail all'indirizzo lett2017@artecittaamica.it , a cui va allegato un file in uno dei formati, doc; docx; rtf; txt, contenenti le opere, in unica copia, unitamente ai dati dell'autore. 
La duplicazione sarà a cura della Segreteria, che renderà anonime le copie per la Giuria. 
In caso di partecipazione a più sezioni è possibile effettuare la spedizione cumulativamente, inserire tutte le opere nello stesso file, indicando con chiarezza a quale sezione ognuna viene associata. 
NB: Anche spedendo il cartaceo è gradito comunque il file di testo per facilitazioni tipografiche.

Entro
Entro e non oltre il 31 maggio2017.
Allegare copia del bollettino di pagamento.

Premiazione
La premiazione avverrà sabato 28 ottobre 2017 dalle ore 16,00 presso la GAM di Torino.
I risultati verranno pubblicati sul sito web: www.artecittaamica.it
a conclusione della cerimonia di premiazione.

Ritiro
Gli elaborati partecipanti al premio non saranno restituiti.

Note/Info
Le opere vincitrici, con 30 racconti e 50 poesie, saranno inserite nel catalogo del premio. L'Antologia sarà consultabile e scaricabile gratuitamente dopo la cerimonia di premiazione dal sito di Arte Città Amica dalla sezione concorsi mentre la versione cartacea sarà disponibile, in un limitato numero di copie, durante la premiazione. (priorita' alle prenotazioni)
Al momento dell'iscrizione si può anche prenotare l'antologia aggiungendo all'importo versato 8 € per copia prenotata.
La Proprietà artistica e letteraria resteranno comunque dell'Autore. 
Tutti i partecipanti al concorso saranno avvisati con e-mail o telefono per il ritiro dell'attestato di partecipazione.
Per ulteriori informazioni ricordiamo il tel.: 011.771.74.71
lett2017@artecittaamica.it

http://www.artecittaamica.it
Centro Artistico Culturale
Via Rubiana 15, 10139 Torino
tel. 011 7717471 - 011 7768845
mail: info@artecittaamica.it


4) Le amiche del ventaglio: esce l'ebook

Editore: Hogwords
Anno edizione: 2017
Pagine: 212 p. , Brossura
ISBN: 9788897032588 (cartaceo) 9788897032601 (ebook)

Che succede alle donne in menopausa? Un sacco di brutte cose! Al loro corpo e al loro umore. Ma questo non impedirà alle sei protagoniste del romanzo e fondatrici del "Fan Club" – Irene, Adriana, Elisabetta, Rossana, Emily e Ghita (quest'ultima più giovane delle altre cinque) – di affrontare i problemi posti dalla menopausa e dalla vita in generale in maniera positiva. Insieme riusciranno a superare tradimenti, lutti, malattie e paturnie varie e a ritrovare intatto l'entusiasmo per la vita e le sue sorprese. Di tutto questo le amiche parlano spesso a tavola in magnifiche cene e piatti gustosi dei quali vengono spesso svelate le ricette.

Così, nell'arco di un anno (scolastico), Irene riuscirà a scrivere finalmente il romanzo che ha sempre sognato di scrivere facendo del romanzo stesso una sorta di "meta romanzo"; Emy riuscirà a trovare l'amore; Adriana si farà un amante e supererà infine la propria crisi coniugale; Rossana si farà una ragione della sua singletudine; Elisabetta supererà il forte dolore per il tradimento del marito e ricostruirà il rapporto con lui su nuove basi, Ghita scomparirà ma riapparirà dopo le investigazioni quasi poliziesche delle altre amiche e risolverà infine anche i suoi problemi con una bella novità, in sovrappiù!

Ma non manca nemmeno una voce giovane: è quella della figlia ventenne di Irene, Laura. Leggendo di nascosto il romanzo che la madre va man mano scrivendo, (tutto il libro è, infatti, come si diceva sopra, quasi un META ROMANZO) Laura si "attacca" alle pagine scritte dalla madre per fare la "tara" a tutto quello che va scoprendo e per raccontare le proprie vicende personali e amorose. E' arrivato per lei il momento di abbandonare il nido familiare e andare a convivere col suo benamato Luca o sarebbe più opportuno farsi prima un'esperienza di vita totalmente autonoma? Anche per lei arriverà una soluzione che le consentirà di riflettere meglio e prendere tempo: uno stage lavorativo all'estero che la metterà nella condizione di rendersi gradualmente autonoma dalla famiglia di origine e le farà capire se, al ritorno in Italia, sarà pronta per andare a vivere con Luca.


HOGWORDS di Tomatis Pier Giorgio
Casa Editrice, Libreria, Comunicazione e Organizzazione di Eventi
Via dell'Isolantite 13
10064 Pinerolo (To)
0121212454 – 3774067502

Skype: lagazzettadihogwords
https://pgt2011.wixsite.com/hogwords

Il contenuto di questa e-mail è rivolto esclusivamente alle persone che utilizzano normalmente l'indirizzo di posta elettronica presso cui la presente è stata spedita e può contenere informazioni riservate o coperte da segreto. Sono vietati la riproduzione, la comunicazione (inoltro) e la diffusione di questa e-mail .Se avete ricevuto la presente e-mail per errore o comunque non ne siete il destinatario vi invitiamo cortesemente a contattarci immediatamente per e-mail cancellando la mail originale.

OGGI Invito Conferenza Stampa Ven19/05 h11.30 Confesercenti: NASCE CONFESERCENTI D'AREA PADOVA - VICENZA

INVITO STAMPA alla CONFERENZA di PRESENTAZIONE

 

NASCE CONFESERCENTI D'AREA PADOVA – VICENZA

venerdì 19 maggio alle 11.30

presso Confesercenti Vicenza via Zampieri 19 - Vicenza

 

 

Le due Assemblee Elettive Provinciali di Confesercenti Vicenza e Padova, hanno ufficialmente deliberato l’atto di fusione delle due associazioni eleggendo i rispettivi delegati a formare l'Assemblea Elettiva d'area Padova-Vicenza che il prossimo 24 maggio voterà gli organismi direttivi.

 

Si aprono nuove prospettive in un territorio più vasto, con potenzialità non solo nel campo sindacale e delle categorie ma anche in termini di importanti servizi ed economie per le imprese.

 

Presenteranno la nuova organizzazione e i progetti del nuovo Ente:

 

Vincenzo Tamborra | Attuale Presidente Confesercenti Vicenza

 

Nicola Rossi | Attuale Presidente Confesercenti Padova

 

Maurizio Francescon | Attuale Direttore Confesercenti Padova

 

Flavio Convento | Attuale Presidente Mandamento Confesercenti di Bassano

 

 

Si ringrazia sin d’ora per la partecipazione e la diffusione.

 

Per informazioni: Confesercenti Vicenza Via Zampieri, 19 tel. 0444.569933

Ufficio Stampa Confesercenti Vicenza Studio Me.Mo. cell. 338.8166555 ufficiostampa@studiomemo.net

 

 

 

giovedì 18 maggio 2017

IsiameD modello digitale: Conferenza INNOVAZIONE E INTERNAZIONALIZZAZIONE


Giovedì 25 maggio presso la Sala Gonfalone del Consiglio Regionale della Lombardia, si terrà la Conferenza Media "INNOVAZIONE E INTERNAZIONALIZZAZIONE Un Modello Italiano per l'Agroalimentare"
Un anno di "sperimentazione in campo", realizzata da IsiameD, ha generato nel settore agroalimentare un modello digitale di azienda per la ristorazione di territorio.

invito-conf-media-25-maggio-2017

ISIAMED: PRIMO MODELLO DIGITALE ITALIANO PER L'AGROALIMENTARE

Un anno di "sperimentazione in campo", realizzata da IsiameD, ha generato nel settore agroalimentare un modello digitale di azienda per la ristorazione di territorio. Il road show di IsiameD presso le Istituzioni ha individuato nella Regione Lombardia l'opportunità di un confronto pragmatico sull'internazionalizzazione, effetto positivo di EXPO, utile a fertilizzare con l'innovazione la creazione del primo modello digitale per il Territorio che possa cogliere l'opportunità contestuale dell'arrivo, anche nelle aree a fallimento di mercato, della banda larga.

In accordo con la Regione Lombardia i risultati della sperimentazione saranno illustrati il 25 maggio in occasione della presentazione del modello digitale di azienda elaborato da IsiameD per la ristorazione di territorio.

Il modello digitale italiano, prodotto in Italia e pensato per le aziende e la pubblica amministrazione italiana non riguarda solo l'agroalimentare. IsiameD Digitale è la prima management company italiana per l'innovazione digitale ad aver integrato le competenze relazioni internazionali ed economia digitale. Il metodo IsiameD Digitale rispecchia lo spirito dei fondatori che nel 2016 hanno colto una domanda crescente delle aziende italiane impegnate a trovare le risorse per gli investimenti, apprendere le competenze per la governance, rigenerare il modello organizzativo, gestire il ciclo del credito, e il modello di business del "dialogo digitale" per restare protagoniste nell'economia digitale. IsiameD ha realizzato per le prime verticali strategiche del Sistema Italia, turismo/ industria meccanica/ real estate / logistica / agroalimentare, un vero proprio check digitale che ha visualizzato come riportare il core business nel mercato dell'economia digitale a "zero confini".

Con il modello digitale italiano si può produrre l'innovazione utile a rendere l'investimento di oltre euro 7,1 miliardi concretamente una salvaguardia di un sistema produttivo tipico che va dotato di competenze e modelli per la creazione di valore e la esportabilità dei progetti e dei prodotti delle PMI.

FonteIsiameD

COMUNICATO - Con il popolo del Venezuela ed il suo legittimo presidente Maduro.

COMUNICATO

Con il popolo del Venezuela ed il suo legittimo presidente Maduro.

 

La destra golpista venezuelana, avvalendosi del diritto costituzionale a manifestare contro il governo garantito dalla Costituzione bolivariana, ha avviato, da oltre un mese,  una aggressione politica contro le istituzioni del Venezuela con l’obiettivo di fare cadere, attraverso la violenza, il legittimo presidente Maduro, il progetto “costituente” ed il Socialismo bolivariano. Assalti ad ospedali e scuole, attentati, assassini di chavisti, di cittadini e di poliziotti, accaparramento di alimenti e medicine, utilizzo di paramilitari colombiani, etc., sono queste le “armi pacifiche” che la destra golpista, in rappresentanza di una minoranza del popolo, quello ricco, utilizza tutti i giorni. Come fu nel 2002 (colpo di stato) e nel 2014 (43 morti a causa delle guarimbas).

 

Perché la destra venezuelana punta alla rottura violenta dell’assetto costituzionale del Venezuela? Perché la destra venezuelana non vuole fare le elezioni presidenziali nel 2018?

Perché se dovesse confrontarsi democraticamente ed elettoralmente, nel 2018 come indicato dal presidente Maduro e dalla Costituzione, e se dovesse vincere, sarebbe costretta a governare nel rispetto della costituzione socialista vigente e a garantire le conquiste popolari  costruite in questi anni, nell’equilibrio dei cinque poteri costituzionali. Cioè, la destra golpista, pur forte della maggioranza parlamentare, ottenuta attraverso libere elezioni garantite dalla Costituzione bolivariana, dovrebbe rispettare l’assetto costituzionale dato e scelto dai venezuelani (il Parlamento venezuelano non funziona come quello italiano). Ed è proprio questo quello che non vuole la destra che ha, come obiettivo, quello di rompere violentemente l’assetto istituzionale e costituzionale ed avere mano libera, quindi, nel riportare i profitti delle enormi ricchezze naturali del Venezuela  (in primis il petrolio) nelle tasche dell’oligarchia golpista venezuelana e delle multinazionali statunitensi. In sostanza il ritorno ad un passato già visto che Chavez el il Socialismo bolivariano hanno  cancellato trasformando i profitti in conquiste democratiche a favore del popolo venezuelano: casa, lavoro, educazione, salute, etc.

La stampa italiana, sensibile agli interessi del capitale statunitense e dell’oligarchia venezuelana, quest’ultima rappresentata anche diversi italiani immigrati, ha scatenato una violenta campagna di menzogne mediatiche contro Maduro ed il Venezuela bolivariano. L’obbiettivo è quello di presentare un paese alla fame e alla disperazione con un popolo in rivolta e represso (tutte le morti di cittadini sono attribuite, direttamente o indirettamente, alla repressione, nulla di più falso!). Alcune testate giornalistiche e TV hanno raggiunto un livello di faziosità e di imparzialità simile a quella che si usò contro il Cile di Allende per preparare il clima che giustificasse il colpo di stato.

Vogliamo questo anche per il Venezuela?

Il legittimo governo venezuelano, forte del sostegno del popolo, dei lavoratori, delle comunità (continue mobilitazioni di massa di chavisti e singoli cittadini che la stampa italiana non riporta) e delle istituzioni, sta reagendo garantendo l’ordine pubblico, la pace interna e la tenuta democratica della società. Maduro ha ordinato, tra l’altro, di disarmare completamente la polizia che interviene per fronteggiare nelle strade i violenti terroristi delle destra. Sono autorizzati solo i mezzi di contenimento (idranti, gas lacrimogeni, etc.) e i poliziotti rei di violazioni finiscono in galera (caso molto raro in Italia). Maduro, non immune da errori, continua nella sua battaglia contro la guerra economica, vera responsabile, quest’ultima, delle difficoltà economiche del paese, garantendo le “misiones”, cioè le grandi campagne per lo sviluppo dei diritti e delle conquiste dei venezuelani (casa, scuola, educazione, etc.). Sul piano politico e democratico, Maduro ha avviato il processo costituente (una nuova costituzione) con il fine di dare ai venezuelani e alla società tutta il diritto di decidere quale Venezuela costruire attraverso l’autodeterminazione. Esattamente il contrario di quello che vuole Washington e i suoi rappresentanti della destra venezuelana.

Come circolo Italia Cuba di Milano esprimiamo la nostra piena solidarietà al presidente Maduro e al popolo del Venezuela bolivariano.

Condanniamo le violenze della destra golpista venezuelana, sia all’interno del paese che all’estero (contro le rappresentanze diplomatiche: Madrid, Milano, etc.).

Chiediamo al nostro governo un atteggiamento rispettoso della sovranità del Venezuela e delle sue rappresentanze diplomatiche. Il governo Gentiloni, ed il suo ministro degli Esteri Alfano, devono essere rispettosi del processo democratico di autodeterminazione del popolo venezuelano. La via del dialogo, indicata da Papa Francesco, deve essere l’impegno del governo italiano. Questo è anche il miglior modo di garantire i nostri connazionali in Venezuela.

Chiediamo alla stampa italiana almeno l’imparzialità nell’informazione sul Venezuela garantendo anche ai rappresentanti del governo del Venezuela il diritto di replica. 

Chiediamo alla sinistra milanese, ai sindacati, alle associazionie a tutti i democratici di mobilitarsi per garantire la solidarietà politica al  Venezuela Socialista bolivariano.

Auspichiamo che questa prima iniziativa sia l’inizio di una più ampia mobilitazione da costruirsi unitariamente per sostenere il illegittimo presidente Maduro, il popolo ed il Venezuela Socialista bolivariano.

Con la difesa ed il rafforzamento del Venezuela e del processo progressista e democratico dell’ALBA i paesi del Latino America ed i suoi popoli avanzano e si liberano dall’imperialismo. Il resto è solo un passato di violenza, povertà e colonialismo. Come ci ha insegnato Cuba, si scelga!

Circolo Italia Cuba di Milano

Via Borsieri 4 – 20159 Milano

Tel. 02680862  mail: amicuba@tiscali.it


Mail priva di virus. www.avast.com

Comunicato Stampa AiFOS: convegno su calamità naturali ed emergenza

Comunicato Stampa

Calamità naturali: prevenire per ridurre il disagio delle emergenze

 

Il 23 giugno a Cogne si riparte dalle esperienze delle calamità naturali passate per comprendere come operare nell'ambito della prevenzione e della riduzione del disagio per le persone colpite.

 

Sono molte le calamità naturali avvenute in passato nel nostro paese che, come sappiamo, è spesso soggetto a frane, alluvioni, slavine, incendi e terremoti. Calamità che mettono a dura i nostri sistemi di protezione civile e arrecano dolore alle comunità colpite non solo in relazione all'entità della calamità, ma anche in relazione alle eventuali difficoltà o inefficienze nella risposta alle emergenze.

Infatti le esperienze di quanto successo negli ultimi anni hanno dimostrato quanto ci sia ancora da lavorare nell'ambito della "prevenzione" e della "riduzione" del disagio per le persone colpite. Dove il termine "prevenzione" non sta ad indicare l'azione diretta ad impedire l'evento, ma è un termine utilizzato nell'ambito dello studio, della programmazione e dell'attuazione di tutti quegli interventi necessari a prevenire e ridurre il disagio per chi l'evento lo subisce.

 

Sappiamo analizzare le calamità passate per trarre insegnamenti e prassi da applicare nelle emergenze delle calamità future? Riusciamo ad apprendere dai disastri passati per imparare ad affrontare meglio quelli futuri?

 

Proprio per rispondere a queste domande e per migliorare la nostra capacità di affrontare le emergenze, l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS), ha organizzato il convegno tecnico "Calamità naturali. Prevenire per ridurre il disagio dell'emergenza" che si terrà il 23 giugno 2017 nel Comune di Cogne (AO).

Un convegno organizzato in collaborazione con AntonellaGrange Sicurezza&Ambiente (Centro di formazione AiFOS per la Valle d'Aosta), AiFOS Protezione Civile, Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Fisica delle Atmosfere e delle Idrosfere (CINFAI), Geosistemi srl e CortenSafe srl.

 

Durante il convegno verranno analizzate diverse tipologie di eventi - alluvioni ed esondazioni, terremoti, frane, eventi idrogeologici in generale - e diverse tempistiche: il verificarsi dell'evento, la prima emergenza successiva all'evento, il transitorio tra l'emergenza ed il ritorno alla "normalità". Con questo incontro si vogliono evidenziare i problemi, anche attraverso il confronto e l'approfondimento di quanto successo in passato grazie alle testimonianze dirette di chi, in tempi e situazioni diverse, si è trovato ad affrontare le emergenze. E si vogliono proporre alcune soluzioni concrete e fattibili che vadano nella direzione auspicata: ridurre per quanto possibile le incertezze e di conseguenza il disagio provocato dalla calamità.

 

Il convegno tecnico dal titolo "Calamità naturali. Prevenire per ridurre il disagio dell'emergenza" si terrà dunque a Cogne (AO), venerdì 23 giugno 2017, dalle ore 10.30 alle ore 17.00, presso la Sala Museale del Comune di Cogne, Villaggio dei Minatori.

 

Un incontro che permetterà, in serata, anche la scoperta dei prodotti enogastronomici locali e, il giorno successivo, previa prenotazione, la possibilità di visita al Vallo Paramassi (caso studio) nella zona Epinel (Cogne).

 

Il programma del convegno:

 

10.00-10.30 - Registrazione Partecipanti

10.30-11.15 - Saluti istituzionali

- CINFAI: Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Fisica delle Atmosfere e delle Idrosfere (Giovanni Perona)

- AiFOS Protezione Civile (Silvana Bresciani)

- Fondazione Architetti Ingegneri Liberi Professionisti iscritti ad INARCASSA (Presidente)

- Dipartimento Regionale di Protezione Civile e Corpo Valdostano VVF (Silvano Meroi)

- AiFOS Associazione Italiana Formatori e Operatori della Sicurezza sul Lavoro

 

11.15 - Apertura dei lavori

 

Moderatore

Antonella Grange, Consulente - RSPP - Formatore qualificato della sicurezza sul lavoro, in ambito di Protezione Civile e ambiente - Consigliere Nazionale di AiFOS e Responsabile Nazionale del settore AiFOS Montagna

 

11.15-12.15 - L'ALLUVIONE DEL 2000 IN VALLE D'AOSTA

Elvezio Galanti, Università di Firenze - Dipartimento Scienze della Terra - corso Legislazione ambientale e protezione civile e Enzo Ferro, Soccorso Alpino Valdostano: "La calamità e la gestione dell'emergenza"

 

Raffaele Rocco, Coord. Dipartimento programmazione, difesa del suolo e risorse idriche Regione Autonoma Valle d'Aosta: "La gestione del post alluvione: danni ad infrastrutture e strutture, stoccaggio e smaltimento materiali, ecc."

 

12.15-13.15 - GLI EVENTI SISMICI NEL CENTRO ITALIA

Stefano Farina, Responsabile Nazionale del settore AiFOS Costruzioni – Consigliere Nazionale AiFOS – Coordinatore Sicurezza – RSPP – Formatore della sicurezza sul lavoro: "Cantieri post sisma e verifiche agibilità edifici: l'esperienza del Professionista"

 

Manuela Manenti, Struttura Tecnica del Commissario Delegato sisma 2012 Regione Emilia-Romagna - Agenzia Regionale per Ricostruzione: "Gli edifici realizzati per superare l'emergenza abitativa e scolastica a seguito del sisma in Abruzzo ed in Emilia"

 

Relatore da definire, Corpo Valdostano dei Vigili del Fuoco: "L'esperienza del sisma dell'unità cinofila VVF Valle d'Aosta"

 

13.15-14.30 - Pranzo

 

14.30-14.50 - I VOLONTARI DEL SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE

Maurizio Lanivi, Coordinatore del volontariato di Protezione civile Valle d'Aosta: "Loro inquadramento in materia di sicurezza sul lavoro. Dalle norme esistenti a quelle necessarie"

 

14.50-15.45 - PREVISIONE E PREVENZIONE

Bruno Giordano, Dipartimento di Protezione Civile della Valle d'Aosta: "La pianificazione Regionale di Protezione Civile in Valle d'Aosta"

 

Elvezio Galanti, Università di Firenze - Dipartimento Scienze della Terra - corso Legislazione ambientale e protezione civile: "I piani comunali di Protezione Civile: il modello realizzato in Valle d'Aosta"

 

15.45-16.15 - L'IMPORTANZA DI PIANIFICARE PER PREVENIRE

Carlo Alberto Barbieri, Prof. Straordinario di Urbanistica del Politecnico di Torino, Prof. Ordinario Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio, Presidente I.N.U. Sezione Piemonte e Valle d'Aosta

 

16.15-16.45 - RILEVATI PARAMASSI: ASSORBIRE IMPATTI AD ALTA ENERGIA! Ricerca, progettazione, installazione e manutenzione. Il caso studio di Cogne

Alberto Grimod, Product Manager for Rockfall Protection Systems Maccaferri France

 

16.45-17.00 - Dibattito e chiusura dei lavori del convegno

 

Il link per iscriversi al convegno:

http://aifos.org/home/eventi/intev/convegni_aifos/calamita_naturali_prevenire_per_ridurre_il_disagio_dell_emergenza

 

Questi, infine, i crediti formativi professionali rilasciati:

- Ordini/Collegi professionali aderenti per crediti professionali rispettivi ordini/collegi;

- AiFOS per: CSE/CSP, RSPP e Formatori della Sicurezza sul lavoro;

- Attestato di partecipazione rilasciato da AiFOS Protezione Civile.

 

 

Per informazioni e iscrizioni:

Direzione AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - convegni@aifos.it  

 

 

18 maggio 2017

 

 

Ufficio Stampa di AiFOS

ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/

Se non vedi la newsletter, clicca qui

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota