Cerca nel blog

sabato 5 aprile 2014

"UN NUOVO TRA L'USATO", MERCATINO VINTAGE DEL MID, A PIAN DEI GIULLARI. APPUNTAMENTO VILLA POGGIO SANFELICE CON UNA SUPER EDIZIONE RICCA DI EVENTI, MUSICA E GIOCHI PER I BAMBINI

Torna l'atteso appuntamento con "Un Nuovo tra l'Usato", il mercatino glamour del MID che fin dalla prima volta ha riscosso un enorme successo.
La nuova edizione primavera estate 2014 si svolgerà il 12 e 13 aprile a Villa Poggio San Felice, via San Matteo in Arcetri, 24. 
Una due giorni dedicata allo shopping, al vintage look, ma anche al relax e al divertimento nella splendida cornice di Pian de' Giullari e con una vista mozzafiato su Firenze.
 Per un intero arco del fine settimana in Villa calerà l’atmosfera allegra e frizzante di originali stand di abbigliamento e accessori vintage, creazioni artigianali, bijoux fatti a mano e altro ancora, allestiti sia in giardino che negli ambienti signorili della villa.

Sarà presente per entrambe le giornate Firenze Community Garden, l’associazione che gestisce Orti Dipinti, il primo orto sociale di Firenze, a cui quest’anno verrà destinato parte del ricavato in beneficenza. 

Il programma è davvero ricco di eventi per tutte le età e per tutti i gusti.

PROGRAMMA
SABATO 12 APRILE d
alle 10.30 a tarda notte
Per tutto l'arco della potrete farvi immortare nel Salotto dell’assurdo, il set fotografico curato da Vittoria Bacci,
godervi la pittura open air ad opera di Martina Mealli e rilassarvi con le mani magiche di Aurelio Colucci e i suoi massaggi antistress 
18.30 Aperitivo danzante al ritmo scatenato dell’Orchestrina Maccheroni Swing, dedita ad uno swing condito da un gusto esotico e retrò.
A seguire…Grande Party in villa. Alla consolle strange music by pisedjclub.
Dress Code: Che ti sei messo in testa?
Sbizzarritevi con cappelli, parrucche, fermagli, fiori, velette e quante più idee meravigliose e originali vi vengono in testa… da sfoggiare in testa!

DOMENICA 13 APRILE dalle 10.30 alle 19.00
Dalle 15.00 Favolosi laboratori per bambini e non solo. Percorsi educativi tra il verde giocando con semi e bastoncini quelli proposti da Orti Dipinti. Mani pitturate che danno vita ad animali fantastici, quelli di Animani a cura di Francesca Mariotti.
Anche per tutto l'arco della domenica saranno attivi il Salotto dell’assurdo di Vittoria Bacci, la pittura open air di Martina Mealli e i massaggi antistress di Aurelio Colucci

Servizio bar e ristorante a cura dello staff di Villa Poggio Sanfelice per entrambe le giornate. Sia sabato che domenica a partire dalle 12.30 relax e appetitosi brunch sul pratone sotto il sole o tranquillamente seduti ai tavoli del dehors.

E' possibile raggiungere la villa rapidamente in auto: all’interno c’e’ un ampio parcheggio, oppure col bus n. 38 da Piazza della Calza.


MID Firenze
Dani,Valérie, Federica, Daniela

Metti insieme quattro mamme intraprendenti, due chiacchere davanti ad un caffè al bar vicino a scuola e un vortice di idee che pian piano prendono forma. Il tutto condito dalla voglia di mettersi in gioco insieme ad un pizzico di sana follia. Il risultato è una miscela esplosiva che prende il nome di M.I.D. (Mamme In... disordine? delirio? ...Mamme Intraprendenti Davvero?...lasciamo alla vostra immaginazione il significato dell'acronimo).
Insomma, se ancora non fosse chiaro, il M.I.D. nasce con l'intento di ideare, materializzare e quindi promuovere eventi singolari destinati ad essere vincenti.

GAY / ZAN (SEL): GRAVE RITIRO OPUSCOLI UNAR DA SCUOLE, COSI' GOVERNO DELEGITTIMA CONTRASTO OMOFOBIA TRA I GIOVANI




COMUNICATO STAMPA

5 aprile 2014


GAY / ZAN (SEL): GRAVE RITIRO OPUSCOLI UNAR DA SCUOLE, COSI’ GOVERNO DELEGITTIMA CONTRASTO OMOFOBIA TRA I GIOVANI


“La circolare del Ministero dell’Istruzione che ha bloccato la diffusione nelle scuole degli opuscoli ‘Educare alla diversità’ contro il bullismo omofobico e transfobico, realizzati dall’Istituto Beck su mandato dell’UNAR, rappresenta un preoccupante passo indietro per l’intero Paese”. Lo afferma l’on. Alessandro Zan, deputato di Sinistra Ecologia e Libertà ed esponente della comunità LGBT. “Il Governo ha dimostrato una grave irresponsabilità nell’assecondare le posizioni estremiste e del tutto mistificatorie di chi, come gli esponenti del Nuovo Centro Destra, del cardinale Bagnasco e del giornale dei Vescovi, ha gettato fango sul lavoro dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, con l’unico obiettivo di delegittimare la strategia di contrasto all’omofobia e alla transfobia tra i nostri giovani. Ritengo scandaloso” prosegue il parlamentare di SEL, “che nel 2014 si levino scudi crociati, anche da parte di esponenti del Governo, come il sottosegretario all’Istruzione Toccafondi, contro un validissimo strumento culturale - quali sono i libretti dell’Istituto Beck - che poteva offrire agli insegnanti italiani un aiuto concreto contro le discriminazioni tra studenti, sempre più frequenti, come purtroppo ci confermano i recenti fatti di cronaca in cui dei giovanissimi hanno scelto il suicidio come estrema via di fuga dall’isolamento e dall’umiliazione”. Zan, che per primo aveva interpellato il Ministero dell’Istruzione sulla strategia LGBT del Governo suscitando le proteste di Avvenire, “Manif pour Tous” e dei “Giuristi per la vita”, preannuncia un’interpellanza urgente al Governo: “Chiederò che l’Esecutivo esprima chiaramente le sue intenzioni: se intenda delegittimare il contrasto all’omofobia tra i giovani, schierandosi dalla parte di chi discrimina, o se intenda aprire gli occhi e avviare un serio programma di educazione alla diversità, dove non ci sia più spazio per le ingerenze inammissibili degli intolleranti. Siamo il Paese-zimbello d’Europa in tema di diritti civili,” conclude il deputato gay, “quante altre vittime silenziose dovremmo ancora avere nella coscienza prima di deciderci a crescere?”.


Ispica (RG) - "I segreti del barone", venerdì 11 aprile si presenta il nuovo romanzo di Franco Monaca


 Agli organi di informazione

Ispica (RG), 5/04/2013


I segreti del barone”, venerdì 11 aprile si presenta il nuovo romanzo di Franco Monaca


Sarà presentato venerdì 11 aprile alle ore 18.00 nell’Aula magna dell’Istituto d'istruzione superiore "Gaetano Curcio" (Via Vittorio Veneto, 79) il romanzo “I segreti del barone”, l'ultima fatica letteraria del giornalista e scrittore Franco Monaca, pubblicato da Nulla die edizioni di Piazza Armerina.

Ne discuterà con l'autore lo studioso Luigi Blanco, presidente dell'associazione culturale “Le Muse”. Introdurrà e modererà i lavori la giornalista Giuseppina Franzò. Le relazioni saranno intervallate dalla lettura di alcune pagine del libro a cura degli attori Massimo Barone e Alessandra Pitino. Il maestro Giannino Amore allieterà la serata con l'esecuzione di brani e intermezzi musicali al pianoforte.

“I segreti del barone” è un romanzo storico che racconta la dolce vita di Giovanni Magrì, rampollo di una nobile famiglia della Sicilia sudorientale che, negli anni del fascismo, si trasferisce a Palermo per sposare la bella figlia del principe di Valledolmo. La casta ritrosia della moglie, dedita agli studi e all'impegno sociale, spingeranno il sanguigno barone a vivere una serie di avventure amorose con donne sensuali e fascinose, sullo sfondo degli eventi che segnarono la storia italiana, dal fascismo all'immediato dopoguerra. Il romanzo, ambientato tra la Sicilia sud orientale, la New York di Fiorello La Guardia, la Milano della Fiera autarchica e la Roma degli intellettuali degli anni Cinquanta, eccelle nella descrizione di luoghi, aspetti e personaggi della società siciliana e italiana del Novecento.

Franco Monaca, allievo di Giovanni Macchia, Carmelo Samonà e Angelo Maria Ripellino, ha partecipato attivamente alla vita culturale e politica della Capitale, dove vive e lavora. Già giornalista dell'Avanti! e docente di Storia Moderna e Contemporanea alla Sapienza di Roma, Monaca ha collaborato con lo storico Gianni Bosio e con l'intellettuale Raniero Panzieri. Tracce del suo impegno civile e sociale si ritrovano nelle sue opere narrative: tra le altre, si ricordano “Flora Pomona”, “Giorgio l’idealista”, “Racconti siculi” e “Diario d’aria, di terra e di mare. Una crociera in Sud America.” L'evento è organizzato in collaborazione con la Libreria l’Angolo della vita di Ispica.


--
INpress ufficio stampa 
di Giovanni Criscione
p. iva. 01467520886
Via Assì 13, Modica (RG)
tel. 0932 752707
cell. 329 3167786

Vinitaly, Roi sperimenta il cono di taggiasca


Comunicato stampa di sabato 05 aprile 2014 

Partecipazione all'interno dell'Eataly Street Food

Vinitaly, Roi sperimenta il cono di taggiasca

Obiettivi: sperimentare nuovi modi di consumazione e incrementare le esportazioni

Galleria fotografica Olio Roi

Olio Roi partecipa all'edizione 2014 del Vinitaly all'interno di Street Eataly, un ristorante di 200 mq dedicato al cibo da strada italiano. Proporrà le consuete degustazioni, insieme, per la prima volta ad un "cono" da passeggio di olive taggiasche in salamoia o di olive taggiasche denoccciolate, per sperimentare nuovi modi di consumazione.

Vinitaly (Verona, 6/9 aprile 2014) è la principale manifestazione di riferimento del settore vinicolo, ospita oltre 4 mila espositori, su un'area espositiva di 95 mila metri quadri, registrando 140 mila visitatori, dei quali oltre 48.000 esteri provenienti da più di 110 Paesi. Quattro giorni di grandi eventi, rassegne, degustazioni e workshop mirati all'incontro delle cantine espositrici con gli operatori del comparto, assieme ad un ricco programma convegnistico che affronta ed approfondisce i temi legati alla domanda ed offerta in Italia, Europa e nel resto del mondo.

Per Franco Boeri Roi, il frantoiano di Badalucco che con i suoi extravergini millesimati propone prodotti di altissima qualità, frutto di una sapiente selezione annuale e territoriale delle migliori olive Taggiasche, una ulteriore straordinaria occasione per cercare di incrementare le esportazioni, da sempre punto di forza del frantoio di Badalucco.

Galleria fotografica Olio Roi  http://www.fcea.it/it/galleria-stampa/210

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio Stampa OLIO ROI Badalucco
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
ufficiostampa@fcea.it
+39.392.970.91.24

---

Roi è un piccolo produttore che propone oli extra vergine di altissima qualità, dei veri e propri cru, extravergini millesimati frutto di una sapiente selezione annuale e territoriale delle migliori olive Taggiasche. Il frantoio Roi si trova immerso tra i colori ed i profumi della valle Argentina, nell'entroterra di Sanremo, Riviera ligure di Ponente. A Badalucco, tra gli ulivi contorti e i muretti a secco, l'aria sa ancora di mare ma siamo quasi in montagna, una magica terra di mezzo dove la fatica antica di secoli dona il suo nettare dorato, l'Olio extra vergine di oliva Taggiasca. Il frantoio Roi ed il caratteristico negozio - dove il passante può sostare per degustare e comprare i prodotti Roi - sono situati all'inizio dell'abitato di Badalucco, mentre gli uliveti si trovano in località Gaaci, fra i 350 e i 500 mt slm e in località Morga, a Montalto ligure. Oltre che nel negozio di Badalucco, i prodotti Roi sono in vendita nei più importanti negozi di alti cibi del mondo, Germania, Stati Uniti, Dubai, Giappone, Svizzera, Austria, e ovviamente in Italia. Eataly, il prestigioso store specializzato nella vendita e nella somministrazione di generi alimentari tipici e di qualità, ci onora della sua preferenza. Oltre agli oli, tipiche della produzione Roi sono le olive Taggiasche in salamoia o denocciolate in olio extra vergine, il pesto e le salse della tradizione locale. Tutti i prodotti della ditta Roi sono conservati in olio extra vergine di oliva che ne esalta le caratteristiche ed il gusto e ne garantisce una perfetta conservazione. Il frantoio Roi è raggiungibile in pochi minuti dallo svincolo autostradale Arma di Taggia dell'Autostrada dei Fiori A10, proseguendo sulla statale 548 per Badalucco-Triora. L'aeroporto internazionale di Nizza (Francia) dista 80 km, quello internazionale di Genova 140 km. Per chi arriva in treno, si consiglia di scendere alla stazione Taggia-Arma e proseguire in autobus o taxi (10 km) per Badalucco.

Informazioni per il pubblico:
Olio Roi di Boeri Franco
Via Argentina, 1
18010 Badalucco (IM)
Tel +39 0184 408004
www.olioroi.com

---

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

A ottobre l'inaugurazione della "Passeggiata degli innamorati"



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di sabato 05 aprile 2014

La Regione ha confermato ieri i finanziamenti per gli interventi già in itinere

A ottobre l'inaugurazione della "Passeggiata degli innamorati"

Chiappori: "Ma ora la strada è chiusa, non bisogna passare!"

Grande soddisfazione da parte dell'Amministrazione comunale di Diano Marina dopo che ieri, in conferenza stampa a Genova, il Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e l'Assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita hanno confermato il finanziamento degli interventi per mettere in sicurezza l'Incompiuta, propedeutico per realizzare la pista ciclabile e il collegamento al nuovo depuratore di Imperia. "Il cantiere è già aperto - spiega il Sindaco On. Giacomo Chiappori - e tutto è già in itinere, tuttavia è per noi particolarmente importante avere questo rapporto diretto, continuo e preferenziale con la Regione, che ci ha tra l'altro consentito, attraverso la verticalizzazione del Patto di Stabilità, di terminare di mettere a posto i conti del Comune. Come detto ieri in conferenza stampa e riportato dai principali organi di informazione (qui il comunicato della Regione http://www.regione.liguria.it/argomenti/media-e-notizie/archivio-comunicati-stampa-della-giunta/item/39798-ex-statale-449--consolidamento-e-difesa-del-tratto-di-capo-berta-a-diano-marina.html) l'inaugurazione della "Passeggiata degli innamorati" avverrà in ottobre. Mi auguro - ha terminato il Sindaco - che nel frattempo cessino gli attraversamenti non autorizzati dell'area cantierata, che è chiusa. Mi è stato riferito che sono state tagliate le catene e spostate le transenne. Abbiamo ovviamente avvisato le Autorità competenti, perché si tratta di un atto pericoloso, che rischia tra l'altro di causare danni gravissimi alla Comunità. Abbiamo aspettato 40 anni, tra qualche mese l'Incompiuta non sarà più tale, si tratta di aspettare ancora qualche mese per attraversarla in sicurezza".

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

Restani e Abbo membri del CdA della Fondazione Casa di Riposo Ardoino Morelli Di Popolo ONLUS



COMUNE DI DIANO MARINA
Golfo Dianese •
Riviera dei Fiori • Provincia di Imperia • Liguria

Comunicato stampa di sabato 05 aprile 2014

Nominati dal Sindaco, la durata dell'incarico è quadriennale

Restani e Abbo membri del CdA della Fondazione Casa di Riposo Ardoino Morelli Di Popolo ONLUS

Il Sindaco On. Giacomo Chiappori ha nominato i due membri di spettanza del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Casa di riposo Ardoino Morelli Di Popolo ONLUS. Si tratta di Giancarlo Restani, 61 anni, contabile alla Nova Sap, membro della Confraternita della Santissima Annunziata e Flavio Abbo, 43 anni, geometra, già membro della Commissione Edilizia. Gli altri 3 membri dela CdA sono il Parroco pro tempore della Chiesa di Sant'Antonio Abate di Diano Marina e i membri anziani delle Famiglie Ardoino e Drago. La durata dell'incarico è quadriennale. Le funzioni di componente il Consiglio di Amministrazione sono totalmente gratuite.

Per ulteriori informazioni stampa:
Ufficio stampa del Comune di Diano Marina
FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
+39.392.970.91.24

ANTISPAM STANDARD DISCLAIMER: La comunicazione viene inviata ai  facenti parte delle mailing-list di Federico Crespi & Associati. I dati acquisiti non verranno diffusi a terzi e saranno trattati nel rispetto delle regole previste dalla Legge 675/96 e disposizioni del "Codice in materia di protezione dei dati personali", decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196. Per essere esclusi dalle mailing-list di Federico Crespi & Associati, inviare un messaggio contenente la dicitura "cancellatemi dalla mailing-list di Federico Crespi & Associati" al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

PRIVACY: Le informazioni contenute nella presente comunicazione e i relativi allegati possono essere riservate e sono, comunque, destinate esclusivamente alle persone o alla Società  sopraindicati. La diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p., che ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di distruggerlo e di informarci immediatamente inviando un messaggio  al seguente indirizzo: ufficiostampa@fcea.it.

SCUOLA SEFIR a Perugia - Giugno 2014 - Bando per 12 posti

SCADE IL 14 APRILE IL BANDO DI CONCORSO PER 12 POSTI presso la Scuola
di formazione e ricerca organizzata da SEFIR in collaborazione con il
Servizio Nazionale per il Progetto Culturale della CEI d?intesa con la
Diocesi di Perugia


TEMA DELL?EDIZIONE 2014:
?Aspetti pluri-disciplinari delle dinamiche di relazione multi-agente?

Il bando è per soli 12 posti ed è rivolto prevalentemente a giovani
studiosi di ambito ingegneristico e scientifico (matematica,
informatica, fisica, biologia, etc.) in possesso al minimo di laurea
magistrale o titoli equipollenti che sono anche invitati a presentare
dei poster sul proprio lavoro scientifico. La Scuola si tiene dal 15
al 18 giugno 2014 a Perugia.
Il tema ?Le dinamiche di relazione multi-agente?, cioè tra più attori,
sarà approfondito dal punto di vista ingegneristico, biologico e
sociologico. Gli ?agenti? potranno essere persone singole e corpi
sociali, individui sani e malati, macchine poste in relazione con
soggetti umani oppure con altre
macchine, ecc.
La scuola prevede quattro laboratori di mezza giornata ciascuno che
affronteranno dei sotto-temi appropriati e due poster session.
L?ultimo giorno avrà luogo una tavola rotonda dedicata alla
riflessione filosofica e teologica delle dinamiche di relazione.
La Scuola SEFIR è diretta da:
Giandomenico Boffi (ordinario di Algebra, Univ. Studi Internazionali
di Roma), direttore di SEFIR,
Carlo Cirotto (ordinario di Anatomia comparata e citologia, Università
di Perugia).


Docenti e coordinatori dei laboratori:
Sergio Barbarossa (ordinario di Telecomunicazioni, Sapienza Università
di Roma, laboratorio su Le possibilità tecniche di relazione oggi;
Giovanni Iacovitti (ordinario di Telecomunicazioni, Sapienza
Università di Roma) laboratorio su Le relazioni tra esseri umani e
macchine;
Flavio Keller (ordinario di Fisiologia, Università Campus Biomedico,
Roma) laboratorio su Le relazioni individuali tra esseri umani;
Sergio Belardinelli (ordinario di Sociologia dei processi culturali e
comunicativi, Università di Bologna) laboratorio su Le relazioni
sociali tra esseri umani.

Ognuno dei docenti sarà coadiuvato da un paio di giovani
collaboratori. Tali collaboratori saranno a tutti gli effetti fruitori
della scuola dall?inizio alla fine, alla pari dei partecipanti
vincitori della selezione pubblica.

La tavola rotonda avrà come protagonisti Piero Coda, ordinario di
Teologia sistematica, Istituto Universitario Sophia, Incisa in Val
d?Arno e Massimo Donà, ordinario di Filosofia teoretica, Università
Vita?Salute San Raffaele, Milano.

I vincitori godranno di vitto e alloggio gratuiti, e di rimborso delle
spese di viaggio (200 euro al massimo). Un ulteriore compenso di 400
euro sarà erogato coloro che ? previa accettazione dei direttori della
scuola ? presenteranno un poster sui propri interessi di ricerca
scientifica.
La domanda di partecipazione va inviata a sefirarea@gmail.com (con
oggetto del messaggio: scuola di Perugia). Al modulo va allegato il
curriculum vitae, comprensivo di tutti i titoli ritenuti utili ai fini
della selezione, nonché un sunto dell?eventuale poster che si intende
presentare.
Alla fine della scuola sarà rilasciato un Attestato di partecipazione
con la descrizione dei contenuti trattati e la firma dei direttori.


In allegato il Bando e la Domanda di partecipazione



SEFIR Scienza e Fede sull?Interpretazione del Reale - Area di ricerca
interdisciplinare
Piazza S. Giovanni in Laterano, 4 - 00184 ROMA Tel. 06.698-95537-
06.698.86298 fax 06.698.86280 mail:
SEFIRArea@gmail.com http://www.ecclesiamater.org/ (voce Aree di Ricerca)

Comunicato Stampa: Bawer Olimpia Matera, è emergenza infortuni



Comunicato Stampa
 #450      

Bawer Olimpia Matera,
è emergenza infortuni


Problemi per Cantone, Rezzano, Jones e Bolletta, e allenamenti a singhiozzo per la squadra. Domenica al Palasassi arriva Roseto in cerca di punti.


 

Data del Comunicato

Sabato 5 aprile 2014

  

 

 

 

La Bawer Olimpia Matera incontrerà domenica, 6 aprile 2014, al Palasassi, con inizio alle ore 18.00, la Modus FM di Roseto, nella terzultima giornata del Campionato Nazionale di Basket LNP Adecco Silver (gara 28/30, tredicesima partita del girone di ritorno). Ciò nonostante, per i giocatori della Bawer Olimpia Matera è ancora presto per tracciare un bilancio della regular season: infatti se, da una parte, i materani occupano il secondo posto in classifica, in compagnia di ben quattro squadre (Omegna, Ferrara, Mantova e Treviglio), dall'altra gli uomini di coach Benedetto devono fare i conti con i numerosi infortuni che negli ultimi tempi stanno assillando un roster dalla panchina già corta.  

 

Le non perfette condizioni di quattro cestisti - di cui tre nello starting five - oltre ad aver influito negativamente sui risultati degli ultimi incontri, stanno producendo notevoli difficoltà negli allenamenti di preparazione ai residui incontri del torneo regolare. E gli ospiti abruzzesi, che occupano l'ultimo dei posti disponibili in zona playoff, giungono nel capoluogo lucano animati dalla più forte determinazione di raccogliere punti importanti nelle ultime partite a disposizione.

 

L'allenatore dei materani, Giovanni Benedetto, presenta il match di domenica: "La sfida contro Roseto è sempre affascinante, perché il nostro avversario proviene da una delle piazze storiche del Basket nazionale. E' una squadra tra le più complete del campionato, e può contare su un roster di dieci giocatori effettivi che, con gli innesti fatti in corsa, è oggi ancor più solido e competitivo di quanto non fosse ad inizio di torneo. Per noi vincere la partita di domenica in casa è imperativo, dobbiamo cercare di recuperare in queste ore numerosi giocatori non al pieno delle forze. Carlo Cantone, Massimo Rezzano, Anthony Jones e Luca Bolletta sono fermi da alcuni giorni e la cosa, oltre ad aver pregiudicato la regolarità degli allenamenti, aumenta il rischio di passi falsi, che non possiamo certo permetterci."

 

L'ala Daniele Toscano è consapevole della cautela che il momento particolare richiede: "In questi giorni sono in molti a parlare dei play off, ma la strada che ci separa dal torneo - che pure ci annovera tra favoriti - è ancora molto tortuosa. Abbiamo tre partite difficili che dobbiamo affrontare con la massima risolutezza per mantenere il secondo posto in classifica, che è quanto mai affollato. La partita di domenica con Roseto si annuncia laboriosa, contro un avversario che lotta sia per recuperare un posto nel torneo secondario, sia per interrompere una serie negativa di quattro sconfitte sugli ultimi cinque incontri. Dobbiamo quindi scendere in campo per dare il meglio e guadagnare i due punti fondamentali in casa, sapendo di poter contare sul nostro pubblico."

 

Un pubblico che sarà rinforzato dai tanti cestisti in erba che, sempre nella giornata di domenica, parteciperanno alla fase finale del torneo "Join the Game", in programma a Tursi. Infatti, il Comitato Regionale FIP, in collaborazione con ACS Tursi e Bawer Olimpia Matera, ha organizzato il "Basket Day", che prevede - tra l'altro - l'ingresso gratuito alla partita del Palasassi di tutti i giovani partecipanti alle gare tursitane. Completa il nutrito programma una esibizione di Basket "Special Olympics" che avrà luogo nel palazzetto materano nell'intervallo lungo tra la seconda e la terza frazione di gioco.

 

Infine, la Bawer Olimpia Matera continua ad aderire all'iniziativa "A canestro con Matera 2019" - promossa da TRM Network in collaborazione con il Comitato "Matera 2019" e la Camera di Commercio di Matera.

 

L'incontro tra Bawer Olimpia Matera e Modus FM Roseto sarà arbitrato dai signori Sergio Noce di Latina (Lt), Mauro Belfiore di Napoli (Na) e Jacopo Pazzaglia di Pesaro (Pu).

 

Angelo Tarantino

Disclaimer

L'utilizzo delle immagini fotografiche pubblicate all'interno di questo comunicato è consentito ai blog e alle testate giornalistiche, a condizione che sia mantenuta visibile l'evidenza del copyright e del nome dell'autore. Ogni altro diritto è riservato.
Per informazioni:
 
 
 
 
Bawer Olimpia Matera
Via Dante, 38/B
Tel. 0835/388298
75100 Matera
 

  




venerdì 4 aprile 2014

Chi proferisce insulti verso l’insegnante non commette ingiuria ma il più grave reato di oltraggio a pubblico ufficiale !

Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

 

Chi proferisce insulti  verso l'insegnante non commette ingiuria ma il più grave reato di oltraggio a pubblico ufficiale !

 

Quale persona, almeno una volta nella vita, non ha pensato di mandare a quel paese un proprio insegnante? O magari l'insegnate del proprio figlio (che notoriamente non capisce nulla)? Per molti rimane un desiderio, un progetto confinato nella mente. Altri, invece, passano ai fatti e si abbandonano ad improperi di ogni tipo, peraltro con altissime punte di soddisfazione.

 

La Corte di Cassazione, in una recentissima sentenza (Cass., sent. n. 15367 del 3.04.2014) ha precisato che le offese al professore all'interno della scuola rappresentano oltraggio a pubblico ufficiale e non ingiuria.

 

Che cosa cambia? La pena innanzitutto: mentre il reato di ingiuria (Art. 594 cod. pen.) è punito con la reclusione fino a 6 mesi e con la multa fino a 516 euro, l'oltraggio a pubblico ufficiale (Art. 341 bis cod. pen.) è punito con la reclusione fino a 3 anni. In quest'ultimo caso, la pena è superiore perché le offese sono rivolte ad un professore che, durante l'esercizio della proprie funzioni all'interno dell'istituto scolastico, è un pubblico ufficiale . (L. n. 86 del 26.04.1990)

 

Perché si configuri oltraggio a pubblico ufficiale è necessario che l'offesa all'onore e al prestigio  avvenga alla presenza di più persone, in luogo pubblico o aperto al pubblico  in un momento nel quale il pubblico ufficiale compie un atto d'ufficio, nell'esercizio delle sue funzioni. Dunque, un insulto in mezzo alla strada, a quattro occhi, non avrebbe alcun rilievo come offesa a pubblico ufficiale, ma potrebbe valere, a tutto voler concedere, come ingiuria.

 

Nella vicenda che ha originato la sentenza in commento, questi elementi sussistevano tutti: le ingiurie erano state pronunciate nei locali scolastici, alla presenza di più persone.

La sentenza ricorda, inoltre, che l'insegnante riveste la funzione di pubblico ufficiale non solo durante le lezioni, ma anche nelle attività preparatorie, contestuali e successive, come gli incontri con i genitori degli allievi.

Foggia, 4 aprile 2014                                                  Avv. Eugenio Gargiulo

 

FulFul design | Milano Fuorisalone 2014

8 - 13 aprile 2014
Via Voghera 14 - ingresso da Via Cerano | Milano

In occasione del Fuorisalone del Mobile 2014, FulFul design di Torino presenta a Milano una selezione di pezzi di importanti marchi italiani e internazionali. FulFul design nasce a Torino nel 2001, uno spazio dedicato al design locale e internazionale, inedito e storicamente affermato.

FulFul design c/o Spazio Made4Art
Via Voghera 14, Ingresso da Via Cerano, 20144 Milano, Zona Tortona. 

Comunicazione a cura di Made4Art
Vittorio Schieroni - Elena Amodeo
info@made4art.it 
 

L’avv. Eugenio Gargiulo fornisce alcune “dritte”, ai colleghi più giovani e meno esperti, su come affrontare un'intervista con la stampa nei casi "mediatici"!

Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

 

L'avv. Eugenio Gargiulo fornisce alcune "dritte", ai colleghi più giovani  e meno esperti, su come affrontare un'intervista con la stampa nei casi "mediatici"!

 

Spesso può capitare ad un avvocato di dover rilasciare delle dichiarazioni nei confronti della stampa, specialmente se capita di dover patrocinare questioni giuridiche che appaiano come "casi mediatici".  Non sempre, pero, i legali hanno il piacere di essere intervistati, a meno che non si tratti di argomenti di cui sono padroni e vengano citati come esperti della materia.

 

Ci sono casi però in cui gli avvocati sono coinvolti in prima persona, sollecitati dalla stampa e dal cliente stesso: basti pensare ai diversi scandali finanziari o ai casi di cronaca dove il processo mediatico prende il sopravvento su quello giudiziario.

 

Se da un lato si tratta di una realtà consolidata per molti grandi studi, altri rifuggono ancora questa possibilità per il timore di rilasciare dichiarazioni inappropriate o addirittura controproducenti per il buon esito del loro lavoro.

 

Sull'argomento interviene il noto legale foggiano Eugenio Gargiulo, il quale, alla luce anche dei suoi trascorsi con la stampa nazionale ( vedi  il caso eclatante del concorso presso un Ente pubblico comunale nel quale venne definito sovradimensionato rispetto all'incarico da ricoprire), fornisce alcuni suggerimenti ad i suoi colleghi più giovani e meno esperti nei rapporti con la stampa.

 

Gestire l'informazione è naturalmente un'operazione estremamente delicata ma al fine di stabilire il più possibile una rappresentazione delle vicende vicine alla propria posizione e nello stesso interesse dell'assistito, è spesso molto più opportuno rilasciare un'intervista o un commento piuttosto che pronunciare un "no comment" la cui unica traduzione giornalistica è un'evidente conferma alla tesi proposta e ai "rumors" in circolazione.

 

Come affrontare, quindi, un'intervista? Prima di tutto bisognerà scegliere il giusto interlocutore al quale rilasciare le dichiarazioni: il profilo del giornale in cui sarà pubblicata l'intervista, il taglio e gli argomenti affrontati, la predisposizione o meno di questi allo "scoop" nonché l'approccio personale del giornalista, sono i primi elementi discriminatori. Gli argomenti su cui si svolgerà l'incontro, non necessariamente le domande specifiche, dovranno essere concordati per quanto possibile.

 

Leggendo gli articoli già apparsi sulla stampa e ascoltando i giornalisti preventivamente, è possibile prevedere le eventuali domande e i tranelli in cui non cadere. Per ogni probabile domanda va preparata una risposta precisa, sintetica, che non lasci spazio a interpretazioni: anche il silenzio o lo svincolarsi da una domanda scomoda rappresentano una risposta per il vostro interlocutore.

 

Nessuna domanda deve essere lasciata aperta: se non siete certi di un dato o di un fatto proponetevi di verificarlo in un secondo momento e di metterglielo a disposizione.

 

Potete anche decidere di fornire in via ufficiosa delle informazioni, se queste sono utili alla difesa della vostra posizione: utilizzate - in questo caso sì - il "no comment" per confermare una tesi proposta o in alternativa date al giornalista lo spunto per realizzare ulteriori verifiche o richieste a questo o a quel personaggio, senza esporvi in prima persona.

 

Non fate battute di nessun tipo, non rilasciate dichiarazioni di cui potreste pentirvi: parlate solo dei fatti di cui siete certi. Ricordatevi – conclude l'avv. Eugenio Gargiulo -  che i giornalisti fanno solo il loro lavoro: rendetevi disponibili e aiutateli offrendogli un'informazione corretta e veritiera!

Foggia, 4 aprile 2014                                      Avv. Eugenio Gargiulo

 

Comunicato Stampa del 04 Aprile 2014

Grazie per l'attenzione.
L'Ufficio Stampa


Archi_tetture di pane

Sacralità e Contemporaneità

Installazioni Fotografiche di Letterio Pomara

Inaugurazione domenica 20 Aprile - Chiusura domenica 18 Maggio 2014 - Ingresso gratuito

SAN BIAGIO PLATANI (AG)

 

É un progetto artistico-culturale a cura di Stefania Giacchino di Agorà e con la Direzione Artistica di Tanino Bonifacio, Storico dell'arte.

 

Tra gli artisti italiani invitati a partecipare, LETTERIO POMARA per la fotografia.

Fotoreporter professionista e artista poliedrico, Pomara.

Reportage fotogiornalistici a sfondo sociale e antropologico, i temi della sua fotografia. Ha anche ritratto grandi personaggi della cultura, della scienza, della politica, dello sport, dello spettacolo e della moda, tracciandone fotograficamente i loro aspetti meno pubblici. Ha pubblicato sui  più  prestigiosi magazine italiani e stranieri. Le sue fotografie sono distribuite in esclusiva dall'Agenzia fotogiornalistica SipaPress di Parigi. Sue monografie aziendali sono state utilizzate per grandi campagne pubblicitarie nazionali ed estere. Ha al suo attivo innumerevoli mostre e pubblicazioni.

Da sempre alterna al lavoro professionale un percorso artistico personale e di ricerca. Anche se per motivi editoriali fotografa a colori, è votato alla convenzionale fotografia in bianco/nero e alla soddisfazione delle sue esigenze estetiche. Per questo quasi sempre, le sue mostre sono in bianco/nero.

 

Per questo progetto la sua scelta è caduta sulla donna. Un tema quanto mai attuale, alla luce degli ultimi tragici fatti di femminicidio che attraversano  l'Italia.

A San Biagio Platani per questo suo omaggio alla figura femminile - siciliana e mediterranea - di cui coglie fotograficamente, il lato spirituale e quello pragmatico del quotidiano.

Ritratti di donne di San Biagio Platani. Donna-madonna. In-discussa figura di madre, moglie, compagna, sorella, figlia. Più semplicemente DONNA.

Fotografie d'arte tra drammatizzazioni e sdrammatizzazioni. Di donne che esprimono voglia di vivere. Foto di donne di San Biagio, ma anche di straniere ormai completamente integrate nel territorio che -  unite alle prime e al di là del colore della pelle e della loro religione - vogliono lanciare un messaggio di consapevolezza, per schierarsi e lottare contro la violenza sulle donne.

Fotografie di incontri e di pensieri. Espressioni di visi e di anime, bellezze interiori ed esteriori, il tutto mescolato - a volte - a quel pizzico di provocazione e ironia rispettosa  che non guasta.

Foto che esaltano femminilità e delicatezza, non solo nel quotidiano, ma anche nello sguardo verso i figli, nel sorriso alla vita e nella gestualità "autoctona". Tutti tipici segni di  Mediterraneità.

Le immagini - che per le loro grandi dimensioni sono assimilabili ad autentiche gigantografie - sono state realizzate da Pomara in un fascinoso bianco-nero analogico durante il suo soggiorno nel piccolo centro siciliano. Trasformate in vere e proprie installazioni fotografiche, saranno esposte all'interno degli Archi di Pasqua 2014, tra i Madunnara, nell'ambito della manifestazione:

Architetture di pane. Sacralità e Contemporaneità




 

 

Archi_tetture di pane

Sacralità e Contemporaneità

 

 

INSTALLAZIONI FOTOGRAFICHE

di Letterio Pomara

 

 

 

tra i MADUNNARA degli ARCHI DI PASQUA

dal 20 Aprile al 18 Maggio 2014

  - INGRESSO LIBERO -

 

SAN BIAGIO PLATANI (AG)

                     

Info:  +39 348/9794424  -  archidipane@hotmail.com

 

 

 

Un intenso quarto di secolo" di Daniele Granatelli. Una storia in cui si potrebbero riconoscere molti imprenditori o aziende liguri e italiane.


Una storia in cui si potrebbero riconoscere molti imprenditori o aziende liguri e italiane.
 
Sabato 5 aprile alle ore 17,30
Sala Consiliare
del Comune di Recco
in Piazza Nicoloso 14 Recco - GE

Nell’ambito della rassegna “Recco Incontra l’Autore” l’Assessorato alla Cultura del Comune di Recco presenta:
 
Un intenso quarto di secolo”
di Daniele Granatelli
In Africa e Sud America, il lavoro senza esotismi e falsi miti
Liberodiscrivere edizioni


http://www.liberodiscrivere.it/easyNews/NewsLeggi.asp?NewsID=1156

Alla presenza dell'autore interverranno Alessandro Pellegrini, storico recchelino e l’editore Antonello Cassan

E' uscito il primo videoclip degli Screamin'Gun

Giorno 1 aprile 2014 è uscito il primo videoclip degli Screamin'Gun per il brano "Vorrei" estratto dal loro album di debutto (prossimo all'uscita) dal titolo "Yee-Haw!". 

Gli Screamin'Gun sono un gruppo di Palermo formato da Roberto Motisi (voce e chitarra), Marco Di Maro (chitarra) e Duilio Scalici (batteria). Vengono tutti e tre da altri gruppi di stili differenti quali ad esempio i Caronte (Alternative Rock) e i Fiuel (Pop Rock). Il genere degli Screamin'Gun è influenzato dal rock'n'roll, garage, surf, trash, lo-fi, punk il tutto cantato in italiano. Il loro album di debutto "Yee-Haw!" uscirà per conto di più etichette non solo italiane: Sinusite Records (Italia), Lobello Records (Italia), G.O.D. Records (Grecia), SlipTrick Records (Italia/Svezia/Giappone), EnZone Records (Italia), High-Time Records (Brasile). Le edizioni musicali sono a cura di Fridge e la distribuzione italiana è a cura di Goodfellas. 

Ecco qui il video del singolo "Vorrei" estratto dal loro album di debutto:


https://www.youtube.com/watch?v=ftulCWY8qIA

 

Come scegliere l'Amministratore di Condominio


Scegliere l'Amministratore di Condominio
È stata pubblicata seconda puntata del programma vivere in condominio, il tema di questa puntata è: scegliere l'amministratore di condominio. Il programma si pone anche come ottima vetrina in grado di risaltare l’immagine di professionisti, imprenditori ed artigiani che operano prevalentemente in ambito condo-miniale. Qualora fossi interessato a partecipare alle nostre iniziative, è disponibile sul nuovo portale una sezione appositamente dedicata.  Dunque, non perdere l’occasione di far conoscere la tua attività grazie alle iniziative di Stracondominio®.

COMUNICATO STAMPA PER PUBBLICAZIONE

Di seguito il comunicato stampa per pubblicazione sul vostro portale. Tutti i riferimenti nella firma.

 

 

IDP fornitore dell’ILO – Agenzia delle Nazioni Unite

IDP ha tenuto a Torino il 2 e 3 Aprile un modulo di formazione avanzata per i Project Officers dell’ International Labour Organisation delle Nazioni Unite sulle tematiche della valutazione di progetti in ambito europeo.

Il seminario formativo, tenuto per 24 project officers dell’ILO al Campus ITC / ILO di Torino, ha illustrato i vari meccanismi dei programmi dell’Unione Europea. Dal 2012 IDP e’ fornitore di formazione specializzata in materia di progettazione europea per l’ International Labour Organisation, l’agenzia delle Nazioni Unite per gli standard internazionali in materia di lavoro e diritti umani. 

 

IDP mette a disposizione, nei suoi training on demand, un’esperienza ventennale consolidata dalla sua presenza a Bruxelles sin dal 1991. I partners di IDP hanno una consolidata e comprovata esperienza nella progettazione europea e nella gestione di progetti finanziati dai vari programmi europei. Oltre a fornire servizi di consulenza nella preparazione e gestione di progetti per i fondi europei, IDP European Consultants offre servizi di formazione in materia di euro progettazione, in particolare tramite un corso intensivo, il Master Class in Europrogettazione e finanziamenti europei, giunto alla sua 40esima edizione che si svolgerà a Bruxelles dal 18 al 21 Novembre 2014 in collaborazione con l’Ufficio di Bruxelles dell’Agenzia per la Promozione all’Estero e lnternazionalizzazione delle Imprese Italiane (ICE). Il Master Class coniuga teoria e pratica sulle metodologie di progettazione europea, offrendo un percorso formativo intensivo che fornisce ai partecipanti conoscenze e tecniche vincenti relative alle opportunità di finanziamento erogate dalle istituzioni europee e alla redazione di progetti di successo.

IDP partecipa inoltre come partner a diversi progetti europei, consolidando le proprie competenze nella progettazione e nella gestione di progetti.


Maggiori dettagli sul Masterclass, i progetti e tutti i servizi offerti sono disponibili sul sito di IDP European Consultants:
www.idpeuropa.com

 

 

 

 

Grazie.

 

Cordiali Saluti,

 

Dalila Coviello

 

  IDP European Consultants

sq. Charles M. Wiser, 19 - 1040 Brussels - Belgium

viale Kennedy, 161 - 65123 Pescara - Italia

         +32.2.2802766           +39 0858673010

 

 

          networks@idpeuropa.com

 

                www.idpeuropa.com

 

Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota