Cerca nel blog

sabato 19 agosto 2017

Errata corrige: 5-12 settembre | Culla di roseo universo | Giuliano Cardellini | Spazio Mater | Roma

Roma 19 agosto

COMUNICATO STAMPA

Dal 5 al 12settembre 2017 Loft Gallery Spazio MatEr, in via Ludovico Muratori 11 Piazza Iside Roma, presenta "Culla di Roseo Universo", la prima mostra personale nella Capitale dello scultore romagnolo Giuliano Cardellini.

L'esposizione, a ingresso libero e gratuito, sarà visitabile dal martedì al sabato, dalle 15,30 alle 19,30, la domenica su appuntamento.

Info
Martedi 5 settembre alla ore 19.30 performance dell'artista.

LA MOSTRA
Il nuovo progetto espositivo dell'Artista romagnolo - di circa quattordici opere tra pittura e scultura - è l'incontro tra Materia, con ferro e acciaio, e Pittura, con un blu carico di infinito e sacralità, per rappresentare la sua più recente e profonda emozione, in riferimento al concetto dell'Universo. Il "Cosmo" di Giuliano Cardellini è simile ad un "notturno indiano", un viaggio tra illusione e specularità, dove l'intenso blu scuro - caratteristico dell'artista romagnolo - invade lo spazio creando - attraverso oggetti di uso comune e quotidiano, in un ready-made duchampiano - ingranaggi sacri della  Vita: bulloni, viti, chiodi, diventano gli elementi di mappe stellari di particolare splendore e di indiscussa unicità.
"Culla di Roseo Universo" sembra infatti reinterpretare in chiave contemporanea la più antica mappa stellare rappresentata nel Disco di Nebra ed il messaggio sociale e artistico che Giuliano Cardellini trasmette in questa prima esposizione romana è proprio quello di riuscire a conservare dentro noi quella capacità di meravigliarci davanti ad un cielo stellato,perché non siamo più abituati ad alzare lo sguardo e cercare un contatto con l'universo e la visione dello  straordinario tappeto di luci  andrebbe preservata così come la conoscenza diffusa dell'astronomia che per millenni ha connesso l'Uomo al  Cosmo.  In questa produzione Giuliano Cardellini compie una straordinaria azione intellettuale attraverso cui l'arte viene privata della sua finalità e caratterizzazione estetica, per configurarsi come un atto puramente psicologico grazie al quale l'artista eleva l'oggetto in una dimensione in cui è "arte in potenza" e l'atto che lo qualifica è la libera operazione mentale dell'artista, sostituendo il binomio di "pittura-pittura" con quello di "pittura-idea"

IL TESTO CRITICO
Come ci racconta la curatrice: "Attraverso un processo si rielaborazione della realtà, in cui la ricerca si fonde con la fantasia, Giuliano Cardellini conduce il suo pubblico in un viaggio nella "Coscienza". La Sostenibilità, l'Inclusione, l'Amore e la Bellezza sono la chiave di lettura di tutta la sua produzione. Il percorso espositivo è un viaggio sulle tracce intime dell'artista, sulla sua ricerca dell'amore universale. Cardellini esplora, con consapevolezza innovativa, linee e colori appassionanti e dal suo tocco originali.Come scrive la critica Emiliano sulle sua serie dei blu: "Egli utilizza oggetti residuali "rubati" alla meccanica come: viti, bulloni e dadi, accompagnando il pubblico all'interno di un racconto onirico. La materia, quindi, si adagia sulla tela cristallizzata e viene avvolta da un colore blu intenso, perde il suo peso specifico per definire un nuovo ruolo."

BIOGRAFIA
Giuliano Cardellini vive e lavora a Morciano di Romagna nel suo Atelier d'Arte GC. Sin da piccolissimo scrive poesie, disegna a colori e crea aforismi. Si appassiona, da fanciullo, di fotografia senza mai lasciarla. L'incontro, diversi anni fa, con le opere del conterraneo Raffaello Sanzio lo iniziano alla pittura,come la vicinanza ad Arnaldo Pomodoro e Umberto Boccioni originari di Morciano, da cui il suo approccio anche alla scultura". Ha pubblicato oltre trentacinque video sulla sua variegata attività artistica, due libri di poesia e vinti numerosi premi letterari. Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in Italia e all'Estero: Venezia, Cattolica, Rimini, Verona, Gubbio, Pesaro, Osaka, Londra, Monte Carlo, Reggio Emilia e New York. www. giulianocardellini.com

venerdì 18 agosto 2017

comunicato stampa Italia dei Diritti acqua

Cittadini non sprecate acqua, ma per le strade sembra ci siano fiumi in piena!

Parla il coordinatore provinciale romano del movimento Italia dei Diritti Carlo Spinelli " Si invitano i cittadini a non sprecare l'acqua, ma quanta se ne perde a causa delle rotture"?

Roma: Camminando per le strade di Roma e provincia ci imbattiamo sempre con più frequenza in perdite idriche a causa della rottura delle condutture ormai vecchie e stravecchie con uno spreco di acqua importante soprattutto in questo periodo dove viene chiesto ai cittadini di fare un uso parsimonioso di un bene di consumo primario. " Prendo spunto dalle perdite di acqua che ho notato nei territori di Ariccia ed Albano Laziale – a parlare è il coordinatore provinciale romano dell'Italia dei Diritti Carlo Spinelli – in particolar modo in via quarto negroni e via piani di monte savello dove sono ormai tre giorni ad oggi che il prezioso liquido fuoriesce dal manto stradale a causa di una rottura delle tubazioni. Le condotte che passano sotto i nostri piedi sono ormai vecchie e logore e le rotture sono all'ordine del giorno causando un enorme spreco d'acqua con interventi da parte di Acea spesso in ritardo ( alcune volte anche di una decina di giorni ) che amplificano ancora di più il problema di carenza di acqua. Non si può chiedere ai cittadini di usare l'acqua col contagocce – continua Spinelli – e poi vedere tanto spreco sulle nostre strade. La Regione Lazio attraverso il suo presidente dichiarando lo stato di calamità ha di fatto sollevato Acea dalle responsabilità per la carenza idrica che stiamo vivendo -  prosegue l'esponente IDD – un problema sotto gli occhi di tutti quello della siccità  è vero, ma aggravato dalle numerose rotture ed i continui sprechi. Una recente analisi ha stimato in un abbondante 40% la dispersione idrica registrata a Roma e provincia a causa di una rete fatiscente – prosegue Carlo Spinelli – che non può non aver pesantemente influito sul grave momento di crisi che l'approvvigionamento d'acqua sta vivendo. Voglio sottoporre all'attenzione di chi legge alcuni numeri forniti dal Codacons – aggiunge Spinelli – ogni utente paga in media 96 euro l'anno per il consumo di acqua, 36 euro sono per le riparazioni o il rifacimento della rete idrica e negli ultimi dieci anni l'aumento della bolletta sul consumo di acqua è aumentato di circa il 75%, numeri a mio avviso ingiustificati  pensando ai disservizi che i cittadini di Roma e provincia subiscono in materia di fornitura idrica, questo non è un invito a non pagare ci mancherebbe altro, ma a chiedere alle amministrazioni, ad iniziare dal consiglio regionale, a metter Acea di fronte alle proprie responsabilità. Chiudo ponendomi questa domanda – conclude Spinelli - ma non è che forse conviene di più intervenire più volte sui guasti ( le riparazioni come abbiamo visto rientrano nelle bollette e quindi a carico degli utenti ) piuttosto che fare un intervento risolutore per ammodernare la rete idrica"?

Italia dei Diritti ufficio stampa provincia di Roma

Promozione #BackToSchool di ESET su Google Play: la massima protezione per la navigazione online dei tuoi bambini ad un prezzo vantaggioso

 
Promozione #BackToSchool di ESET su Google Play: la massima protezione per la navigazione online dei tuoi bambini ad un prezzo vantaggioso

Partirà domani su Google Play la promozione #BackToSchool di ESET, che permetterà di acquistare i prodotti ESET Mobile Security ed ESET Parental Control al 50% di sconto. La promozione è valida sugli acquisti effettuati dal 18 al 31 agosto 2017.
ESET Mobile Security per Android
ESET Mobile Security è l'antivirus per Android progettato per rispondere a tutte le esigenze di sicurezza su mobile, senza rallentare i dispositivi e occupando poco spazio nella memoria di sistema.
Una soluzione di protezione completa in grado di proteggere smartphone e tablet dalle minacce emergenti e dalle pagine phishing, filtrare chiamate e messaggi indesiderati e controllare il dispositivo da remoto in caso di smarrimento o furto.
Grazie alla promozione #BackToSchool è possibile acquistare ESET Mobile Security con il 50% di sconto sul prezzo di listino.
ESET Parental Control per Android
Il mondo digitale è una meravigliosa fonte di informazione e divertimento per i minori.
ESET Parental Control per Android aiuta i genitori a guidare i propri figli mentre navigano online, mettendo  a disposizione strumenti di gestione delle applicazioni mobile e dei siti web e  suggerendo ciò che è adatto e ciò che invece non è appropriato per i minori. Consente inoltre di localizzare in qualsiasi momento il dispositivo che il minore utilizza e di inviare messaggi che appariranno direttamente sul suo schermo.
Grazie alla promozione #BackToSchool è possibile acquistare ESET Parental Control con uno sconto del 50% sul prezzo di listino.
Elisabetta Giuliano
Communication Consultant
Mobile: + 39 3289092482

giovedì 17 agosto 2017

KARBONICA “PEZZO D’AFRICA” È IL NUOVO SINGOLO D’IMPATTO SOCIALE DELLA ROCK BAND SICILIANA

Il brano è un invito alla riflessione rivolto all'italiano medio e alla presa di coscienza per cui nascere in un emisfero del mondo piuttosto che in un altro determina il destino di ogni essere umano.


«Quanti di noi da nord a sud in un paese diviso da quelle che sono tipiche guerre "tra poveri", si domandano: Perché dover accogliere chi viene da un altro paese?! mentre qui si fatica persino a pagare la bolletta della luce di casa o il mutuo stipulato per comprarla. Solo in pochi capiscono che i problemi di un paese del "secondo mondo" come l'Italia non sono e non saranno mai come quelli di chi vive in un paese del "terzo mondo"». Karbonica




Guarda qui il video



"Pezzo d'Africa" è un brano scritto sulla base delle riflessioni di chi si sveglia ogni giorno e compie comuni gesti, che i potenti della terra disconoscono.


DICONO DI LORO


"Un concentrato di sano e pregiato rock underground firmato da una realtà che su territorio siciliano, e non solo, ha saputo ricavarsi una gran bella nicchia di mercato e di pubblico" Loud Vision


"Dalla Sicilia suona forte il rock dei Karbonica, troppo attenti ad un cliché da dannati e pericolosi, un mood metropolitano che strizza l'occhio al rock internazionale fermando il tempo con testi rigorosamente in italiano che dalla società all'amore si lasciano ispirare quanto più possibile." Marco Vittoria, Vento Nuovo


"La crescita è appena iniziata ma direi che il buongiorno si vede dal mattino…" Red, Sound 36


"Dalla provincia siciliana arriva un bel pop rock che ha scorza dura e sentimenti buoni." Gianluca Clerici, Just Kids Magazine


"Tipico e davvero gustoso il suono di basso a cesellare un battere in cui si incastrano testi intelligenti e ben cantati." Paolo Polidoro, Musicalnews


"L'esordio discografico di una delle più prolifiche rock band siciliane". Alessio Primio, 100 decibel


"Quei colori" è un disco che fa esattamente quello che dice." Paolo Tocco, Deapress


"Un esordio autoprodotto che però ha carattere da vendere" Marco Vigliani, Sound Contest


"Un disco che nasce dalla strada, dalla vita vissuta suonando e poi in studio di registrazione. Un rock mainstream, una sequela di inediti che effettivamente mostrano cura e gusto, una voce ed un immaginario che vestono cliché che comunemente restituiamo al rocker dannato." Box Musica


"Un lavoro curatissimo e dalle molteplici sfaccettature, che mettono in evidenza le capacità non comuni dei musicisti di passare in modo spontaneo e performante da un contesto ad un altro con fluidità e senza perdere mai la padronanza sonora e lo stile personalissimo che li distingue." Quadri Project


"Che bellissimo messaggio per la nuova scena artistica italiana…noi ci accodiamo a molti che l'hanno sottolineate nelle tante interviste e recensioni che i Karbonica hanno ottenuto in rete e non solo. Questo disco dal titolo "Quei colori" ha il suono italiano, ha la forgia del pop rock da copertina, ha la grinta e la personalità ingenua di esordio da una parte e di chiarezza espressiva dall'altra…un primo lavoro che poi tanto acerbo non è…e si sente." Giancarlo Susa, Blog music


"Brani con lievi contaminazioni elettroniche, dalle influenze pop, hard rock, alternative… danno vita a un album, dove a farla da padrone sono le due chitarre elettriche, il basso e la batteria." Giandomenico Morabito, Musica Intorno


"Un disco rock con tutte le carte in regola!" Vanni Versini, Onda Musicale


"Dieci pezzi istintivi, diretti, genuini con chitarre gajarde e una ritmica incessante data dal bel lavoro collaborativo di basso e batteria". Alligatore


"Suonato molto bene, con grande padronanza degli strumenti, ben calibrato e ottimamente arrangiato, "Quei colori" è un ottimo biglietto da visita per attirare la giusta attenzione che meritano." Antonio Bacciocchi, Radio Coop


"L'energia, la melodia, le tematiche dei testi, mai stupide, che trattano di temi attualissimi e delicati. Sono tutti tasselli importanti, di un lavoro che convince perché si presenta molto vero e poco costruito, rispecchiando l'anima e la sensibilità dei Karbonica". Sisco Montalto, Clapsband


"Il debutto dei Karbonica convince e apparecchia la tavola per un roseo futuro prossimo". Piergiuseppe Lippolis, Music Map


"Quei colori è un album fortemente rock, in cui le protagoniste assolute sono le chitarre elettriche. A completare lo stile melodico ci sono, come in ogni formazione rock che si rispetti, basso e batteria. Il tutto a sostenere una voce potente e di grande impatto, ma che sa anche essere melodiosa e delicata, laddove i brani lo richiedono." Eleonora Montesanti, La musica Rock


"L'album dei Karbonica è essenziale, odora di rock con tutte le sue radici e la sua anima, senza troppi fronzoli e con temi che consegnano all'ascoltatore canzoni ben costruite e assolutamente fruibili, un ottimo compromesso tra melodica e contenuti. Disco assolutamente consigliato." Daniele Mosca, Causa ed effetto


"Un album consigliato a tutti gli amanti del genere, agli appassionati dei concerti da sudare, a chi cerca nei testi qualcosa che vada al di là delle semplici rime, a chi ancora crede che le chitarre abbiano tanto da dire." Mescalina


"E' un disco fatto di molte tinte diverse ma simili, luminose ma opache, disperatamente vitale. I cinque ragazzi siciliani ce l'hanno messa tutta ed il risultato è sorprendente. Un ottimo battesimo discografico!" Viva Low Cost




I Karbonica sono: Riccardo Trovato (voce/chitarra acustica), Herry Found (batteria/percussioni), Giuseppe Puglisi (basso/cori), Marco Miceli (chitarra/cori), Orazio Basile (chitarra).


BIO


I Karbonica sono una rock band siciliana, il loro 1° EP è "Live in studio" (2012), con cui la band partecipa a diversi contest musicali regionali raggiungendo la finale del Lennon Festival e vincendo il 14° Lavica Rock. I Karbonica tra il 2012 e il 2014 si esibiscono in moltissimi club e pub siciliani (oltre 200 live) in controtendenza rispetto alla forte domanda di cover/tribute band e riuscendo a ritagliarsi un proprio pubblico. Nel 2014 la band partecipa e vince la finale regionale di Rock Targato Italia, accendendo alla finale nazionale e vincendo il Premio Nazionale del Web. Nell'autunno 2014 viene pubblicato il singolo, "Quel bisogno che" che raggiunge il 48° posto della Indie Music Like del MEI e che viene recensito dalla rivista nazionale MarieClaire. Il 20 marzo 2015 la band pubblica il singolo "La tua rivoluzione" con il quale è ospite degli studi RAI di Palermo andando in onda dal vivo su Radio1, per la trasmissione Musica Med Live. I Karbonica nel 2016 vengono scelti dai Litfiba tra le 16 band chiamate a registrare la compilation celebrativa del trentennale di 17 RE prodotta dagli stessi Litfiba e distribuita sul loro sito ufficiale. Il primo full lenght della band è "Quei colori" pubblicato il 7 novembre 2016 e contenente 10 tracce originali. In seguito alla pubblicazione del secondo lavoro, diverse webzine e riviste cartacee di settore parlano della band siciliana, su tutte spiccano Classic Rock Italia e La Repubblica Spettacolo; "L'Inganno", singolo di chiara matrice classic rock, raggiunge a distanza di tra mesi dalla sua uscita, il 31° posto della Indie Music Like del MEI.


Contatti e social


Sito web http://www.karbonica.it/

Facebook https://www.facebook.com/karbonica/

YouTube https://www.youtube.com/user/karbonicaband

Twitter https://twitter.com/karbonica

Google+ https://plus.google.com/106075143643325736245

Spotify https://open.spotify.com/artist/4I1eh7RojPVubEgrzdgueG


Tutte le news della Rete le trovi sul:


Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License

CorrieredelWeb.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota